Ora è ufficiale: Claudia Castria e Mariasole Vettore sono due giocatrici della Solmec Rhodigium. Entrambe provengono dal Giants Marghera di serie A2. Claudia Castria, playmaker mancino, di fatto prende il posto di Giulia Pegoraro, che ora è l’allenatrice della squadra. E proprio la Pegoraro ha voluto fortemente questa giocatrice. "Claudia è dotata di un ottimo tiro da tre punti ed è una giocatrice...

Ora è ufficiale: Claudia Castria e Mariasole Vettore sono due giocatrici della Solmec Rhodigium. Entrambe provengono dal Giants Marghera di serie A2. Claudia Castria, playmaker mancino, di fatto prende il posto di Giulia Pegoraro, che ora è l’allenatrice della squadra. E proprio la Pegoraro ha voluto fortemente questa giocatrice. "Claudia è dotata di un ottimo tiro da tre punti ed è una giocatrice che sa trainare il gruppo sia in campo che in spogliatoio", dice di lei coach Giulia Pegoraro. "Ho scelto di venire a Rovigo perché mi è piaciuto il progetto che mi è stato proposto. – sono le prime parole in rossoblù di Claudia Castria –. Da anni vedo che questa società mostra serietà e voglia di far bene. Penso che la prossima stagione possa portare alla squadra e a Rovigo molte soddisfazioni. Sarà un anno tosto ma sono sicura che potremmo fare molto bene e io sto già sognando in grande per quanto riguarda la prossima stagione". Maria Sole Vettore, 20 anni, è un’ala che da tempo era nel mirino della Solmec Rhodigium, che ora potrà avvalersi del suo grande potenziale. "Abbiamo scelto Mariasole per la sua grande ambizione, per il suo agonismo e per l’intensità e la passione che mette in campo – afferma coach Pegoraro –. Ho un’idea di una squadra operaia, che si sbuccia le ginocchia e che con fatica raggiunge traguardi magari sulla carta inaspettati. Credo che Mariasole rappresentI questo tipo di giocatrice. Sono convinta che possa essere una rivelazione in questa stagione, potrà avere spazio e responsabilità e potrà raccogliere il tanto lavoro fatto in questi anni". Così si presenta Mariasole Vettore: "Ho accettato la proposta della Rhodigium essendo affine al mio modo di vedere e vivere la pallacanestro. La prossima stagione sarà diversa da tutte le altre, non sapendo bene ancora quando partirà il campionato, nonostante questo penso sia un campionato con squadre molto competitive, ci sono ragazze provenienti anche da campionati superiori quindi credo sia una bella sfida da affrontare al massimo".

os.pr.