Inizio di preparazione bagnata, stagione fortunata! Almeno così sperano in casa Femi Cz Rovigo che ieri mattina al Battaglini ha dato il via alla stagione sportiva 202021. È stato un inizio soft con qualche assente come nelle previsioni. Non hanno riposto all’appello di coach Umberto Casellato (affiancato dal nuovo assistant-coach Davide Giazzon e al tecnico delle touche Niccolò Badocchi oltre ai preparatori atletici Collin Allan e Peter Pavanello) i permit della Benetton Treviso, Matteo Canali, Davide Ruggeri e Charly Trussardi, qualche altro che era lavorativamente impegnato e coloro che...

Inizio di preparazione bagnata, stagione fortunata! Almeno così sperano in casa Femi Cz Rovigo che ieri mattina al Battaglini ha dato il via alla stagione sportiva 202021. È stato un inizio soft con qualche assente come nelle previsioni. Non hanno riposto all’appello di coach Umberto Casellato (affiancato dal nuovo assistant-coach Davide Giazzon e al tecnico delle touche Niccolò Badocchi oltre ai preparatori atletici Collin Allan e Peter Pavanello) i permit della Benetton Treviso, Matteo Canali, Davide Ruggeri e Charly Trussardi, qualche altro che era lavorativamente impegnato e coloro che ancora non avevano ricevuto la risposta dal tampone anticovid-19. Quindi in mattinata, dopo la consegna del materiale tecnico, i bersaglieri, divisi in gruppi, hanno svolto i primi test fisici individuali. Attività che è proseguita nel pomeriggio nonostante la pioggia battente con una ventina di giocatori che hanno preso confidenza con il pallone e in aree ridotte del campo 2 hanno svolto attività di touch rugby. Durante la prima settimana l’obiettivo sarà quello di riprendere il lavoro svolto durante gli allenamenti facoltativi dell’off season. Da oggi la preparazione prevede attività atletiche, sia il mattino che il pomeriggio. È saltato, invece, l’incontro tra il presidente Francesco Zambelli e la nuova Femi Cz Rovigo inizialmente programmata per le 14,30 ma poi saltata per improvvisi impegni di lavoro del patron rossoblù. In settimana, comunque, Zambelli incontrerà la squadra. "Finalmente siamo partiti. – sono le prime parole di coach Umberto Casellato – Certo dopo il gran sole delle scorse settimane ritrovarci sotto la pioggia fa un po’ strano ma va bene così. Era importante ritrovarci per avere un segnale che ci avvicini alla normalità"

Che tipo di preparazione sarà?

"Inizieremo in maniera molto soft ma useremo subito la palla. Dovremo prendere confidenza su tutto"

Ancora non si sa nulla sulla futura stagione. Non sarà facile tenere alta la tensione della squadra

"Ci sono solo delle indicazioni ma bisognerà aspettare per sapere se sarà ancora un campionato a 12 squadre quando inizierà e in che termini. Il nostro compito, mio e di tutto lo staff, sarà quello di far divertire i ragazzi mentre fanno ciò che gli viene chiesto. Un fattore importante sarà ritrovare il giusto clima spogliatoio. Abbiamo diversi volti giovani e molti giovani. Dovremo integrare il tutto"

Fra i volti giovani quello di Davide Giazzon, il nuovo tecnico della mischia

"Si può dire che è tornato in un impianto che gli ha regalato soddisfazioni. Da tecnico ha ritrovato giocatori che ha visto già in campo. Vedi il nostro capitano Matteo Ferro, ma anche Guido Barion e Andrea Bacchetti. Insomma non è certo un estraneo al Battaglini"

Obiettivi stagionali sempre quelli?

"Una squadra che ha una storia come la Rugby Rovigo si prepara ogni stagione per raggiungere il massimo traguardo. Poi, ovviamente è il campo che parlerà, ma noi ci prepareremo per cucire lo scudetto sulla maglia rossoblù".

Osvaldo Prestia