Rovigo, 17 maggio 2018 - Il Giro d’Italia domani sfiorerà Rovigo e l’assessore allo sport Andrea Bimbatti, fresco vice-sindaco, pensa già di emulare il ‘colpo’ della giunta di Bruno Piva che nel 2015 riuscì ad ottenere il traguardo volante.

Giro d’Italia a Rovigo, cambia la viabilità

Resta il sogno di Rovigo arrivo di tappa. Lo ha rivelato ieri mattina presentando gli aspetti organizzativi del transito a Rovigo della carovana rosa , un ‘lampo’ per la verità, ma pur sempre un momento di aggregazione popolare.

Giro d'Italia 2018, tappa 12 (17 maggio). Orari tv, percorso e favoriti

Accanto a lui, il vice della Polizia locale, Giampaolo Sprocatti che ha illustrato i provvedimenti relativi alla modifica della viabilità che comporterà qualche disagio. La statale 16 sarà chiusa dalle 11 alle 14,30.

Tappa 1

L’arrivo dei corridori provenienti da Ferrara con partenza fissata alle 12,55, è previsto alle 13.47 circa alla rotonda della Statale 16 con la Transpolesana, che verrà chiusa in entrata mentre si potrà imboccarla in direzione Verona. Il Giro transiterà lungo tutta la statale in direzione Padova, poi supererà la rotatoria della Cittadella Sanitaria e girerà a destra imboccando la bretella nuova del carcere di Rovigo, quindi non passerà davanti all’Ospedale, per svoltare in viale dei Mille con direzione Mardimago dove il passaggio è previsto per 13,54.

L’ordinanza della Prefettura prevede la chiusura delle strade in direzione contraria al senso di marcia due ore prima e quindi dalle ore 11, mentre in direzione corsa da 45 minuti prima e quindi dalle ore 11.45.

GIRO_31134509_174027

Saranno consentiti gli attraversamenti della statele 16, viale dei Mille sarà interdetta al traffico veicolare fino a mezzogiorno.

"Sulle strade del percorso – spiega Sprocatti – saranno impegnati 30 agenti della Polizia locale più una ventina di volontari dell’associazione nazionale carabinieri, della polizia penitenziaria, della protezione civile e comunali. Verrà garantito il transito ai mezzi di soccorso e istituito un comitato di Protezione civile al comando della Polizia locale, per far fronte ad eventuali emergenze; inoltre sono state avvisate le scuole delle zone interessate dal passaggio. Due ambulanze per le emergenze saranno posizionate una di fronte alla Questura e un’altra all’inizio di viale dei Mille".

L’assessore Bimbatti ha ricordato poi l’iniziativa della comunità di Mardimago che esporrà una maxi bici sul sagrato della chiesa, costruita dalla locale Polisportiva, un simbolo di pace e per un paese in ‘guerra’ per la viabilità irrisolta.

Il Giro attraverserà anche altri comuni del Polesine: Mezzavia con passaggio previsto alle 13,41, Polesella (13,26), Bosaro (13,31) e dopo Mardimago (13,54) anche San Martino di Venezze (14,01) prima sconfinare in territorio padovano superando il ponte sull’Adige.