Rovigo è sede di traguardo volante lungo la tappa Cervia-Monselice
Rovigo è sede di traguardo volante lungo la tappa Cervia-Monselice

Rovigo, 14 ottobre 2020 - Il Giro d’Italia approda a Rovigo. Venerdì la carovana rosa attraverserà il centro storico, con traguardo volante in Corso del Popolo, previsto intorno alle 14,30. L’evento sarà arricchito da un’altra importante manifestazione il Giro-E. Sempre nella stessa giornata, la nostra città sarà infatti, partenza di tappa di questo evento cicloturistico che si svolge mediante l’utilizzo di biciclette a pedalata assistita.

Per permettere che tutto si svolga in sicurezza e viste le modifiche alla viabilità necessarie al passaggio della gara ciclistica, il sindaco ha emesso un’ordinanza di chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per venerdì. La manifestazione è stata presentata ieri a palazzo Nodari dall’assessore allo Sport Erika Alberghini.

"Siamo sede di traguardo volante lungo la tappa Cervia-Monselice, un percorso di 192 chilometri dove Rovigo è l’unica città di provincia. Un altro importante appuntamento è con la partenza da piazza Matteotti, del ’Giro E’, ossia delle E-Bike , che percorreranno le vie e le piazze cittadine. Un percorso in centro storico dedicato alle bici elettriche e alla promozione della mobilità sostenibile, con la partecipazione di giornalisti di fama nazionale e testimonials del mondo dello sport. Questa gara sarà aperta da un gruppo di giovani ciclisti, bambini della Federazione ciclistica di Rovigo. A dare più risalto all’evento del Giro d’Italia, ci sarà in piazza Vittorio Emanuele II, una bici gigante rosa, realizzata dalla Polisportiva Mardimago Asd.

La manifestazione, – ha spiegato Alberghini –, è organizzata con la massima attenzione alle normative sulla sicurezza, anche sanitaria, attraverso un piano della sicurezza. Il piano, si avvale di cento volontari, provenienti da varie associazioni di Rovigo, che verranno posizionati nei punti di intersezione stradale lungo il percorso, per la gestione della chiusura del traffico. I volontari verranno formati dalla Polizia municipale. Per permettere che tutto si svolga al meglio e in piena sicurezza, il traffico dovrà essere fermato dal mattino fino al primo pomeriggio".

Un ringraziamento particolare da parte dell’assessore Alberghini e dell’amministrazione, per la gestione della sicurezza stradale e sanitaria a Protezione civile di Rovigo, Croce Rossa, alla Polizia Locale per il coordinamento, alle associazioni di volontariato che hanno collaborato e ai 16 ragazzi del liceo Paleocapa indirizzo di studi sportivi, che collaborano nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro.

"La decisione di chiudere le scuole – ha spiegato Bernardinello –, è stata presa in accordo con tutti i dirigenti scolastici, ritenendola la soluzione migliore per la sicurezza dei nostri ragazzi, visto il coinvolgimento delle strade cittadine interessate dal Giro". Infine, per quanto riguarda i plateatici, solo quattro sono stati rimossi: quelli posti proprio sulla traiettoria del passaggio.