La preparazione atletica dei rossoblù inizierà lunedì 3 agosto, ma, allo stato attuale non si sa ancora l’inizio effettivo della stagione. Il presidente Francesco Zambelli, in questo tempo di incertezze, ha scritto una lettera agli sponsor. "In vista della prossima stagione – inizia Zambelli – speravo di potermi rivolgere a voi con quella passata chiusa e archiviata a tutti gli effetti e con quella nuova definita almeno nei punti essenziali. Invece devo farlo senza le desiderate certezze. Ancora non sappiamo se sarà distribuito il monte premi play-off 2020 di 290.000 euro. In...

La preparazione atletica dei rossoblù inizierà lunedì 3 agosto, ma, allo stato attuale non si sa ancora l’inizio effettivo della stagione. Il presidente Francesco Zambelli, in questo tempo di incertezze, ha scritto una lettera agli sponsor. "In vista della prossima stagione – inizia Zambelli – speravo di potermi rivolgere a voi con quella passata chiusa e archiviata a tutti gli effetti e con quella nuova definita almeno nei punti essenziali. Invece devo farlo senza le desiderate certezze. Ancora non sappiamo se sarà distribuito il monte premi play-off 2020 di 290.000 euro. In caso negativo, avremo una perdita a bilancio di 80.000 euro. Inoltre non siamo a conoscenza se e quando sarà pagato il premio vittoria Coppa Italia 2020, di 30.000 euro. Senza contare il fatto che non sappiamo quando inizierà il campionato Top12, anche se siamo costretti ad iniziare ufficialmente la preparazione pre-campionato solo perché così faranno i nostri principali avversari, di fatto dando inizio al decorso degli stipendi giocatori. In aggiunta l’entità del contributo e dei premi federali per la stagione 2020-2021 non ci è stato comunicato. Puntando sulle circostanze più probabili – prosegue Zambelli –, vi informo che abbiamo fissato due amichevoli con il Valorugby. L’andata è il 5 settembre a Reggio Emilia il ritorno il 12 settembre a Rovigo. Ne stiamo pianificando, salvo impedimenti vari, una terza con la Benetton Treviso, la settimana successiva, allo stadio Mario Battaglini. Questa situazione ci ha impedito o tolto il tempo per avviare eventuali cambiamenti sulla maglia. Qualche settimana fa vi avevo già informato che con la maglia attuale siamo stati fermati, ma che con la stessa maglia avremmo dovuto riprovarci per cercare di raggiungere quella vittoria che ormai sembrava alla nostra portata. Ora, più che mai, dobbiamo esserne certi. Nei prossimi giorni vi contatterò personalmente per una serena e concordata prosecuzione di questa collaborazione pubblicitaria che, ancora per quest’anno dovrà, ad occhi chiusi, essere supportata da tanto affetto alla nostra squadra e per il nostro amato rugby. So già che la vostra disponibilità non mancherà e fin d’ora vi ringrazio. Per il futuro poi si vedrà, in funzione di una nostra rinnovata e ambita partecipazione all’alto livello oppure di un nostro definitivo adattamento ad uno più basso". Intanto in questi giorni i Bersaglieri stanno arrivando tutti in Polesine poiché si dovranno sottoporre ai test sierologici prima di iniziare a tutti gli effetti la preparazione atletica. Questo per tutelare la loro salute e quella di tutto lo staff che li seguirà in questi mesi di preparazione verso il campionato di Top12, che non ha ancora una data di inizio ufficiale come ha sottolineato anche il presidente della Femi–Cz Rugby Rovigo Delta Francesco Zambelli. Si spera venga presto comunicato qualcosa riguardo questa situazione che sta lasciando solo incertezze.

Silvia Malanchin