Seconda stagione, seconda chance. Se la merita tutta Simone Marzolla dopo una prima esperienza con la maglia della Biscottificio Marini Delta Volley decisamente poco fortunata: prima l’infortunio che l’ha tenuto fuori per diversi mesi, poi, quando finalmente stava recuperando, è arrivata la pandemia a...

Seconda stagione, seconda chance. Se la merita tutta Simone Marzolla dopo una prima esperienza con la maglia della Biscottificio Marini Delta Volley decisamente poco fortunata: prima l’infortunio che l’ha tenuto fuori per diversi mesi, poi, quando finalmente stava recuperando, è arrivata la pandemia a chiudere in anticipo i battenti del campionato. Colpi duri da digerire per un atleta di appena vent’anni, ma Marzolla non si è lasciato scoraggiare, anzi. La promessa, fatta prima di tutto a sé stesso, è quella di lavorare ancora più sodo per conquistarsi il suo spazio a Porto Viro, nel club che l’anno scorso gli ha offerto l’opportunità di esordire in serie A3 Credem Banca e di vivere esperienze indimenticabili. "Ciò che mi ha spinto a continuare qui sono sicuramente il livello alto della pallavolo che si gioca al Delta e l’aria che si respira in palazzetto prima e durante la partita, facendomi sentire parte della famiglia nerofucsia – racconta Marzolla –. Attualmente sto lavorando molto sul piano fisico per lasciarmi alle spalle i problemi che ho avuto l’anno scorso e cominciare la stagione nel miglior modo possibile". Duro lavoro in vista anche perché in posto quattro la Marini Delta quest’anno abbonda di soluzioni: "La concorrenza mi stimola perché al mio fianco avrò dei compagni con molta più esperienza di me da cui dovrò imparare molto, quindi sarò spinto a dare sempre di più per la squadra – commenta Marzolla –. Quest’anno punto a migliorare in tutti i fondamentali per essere più affidabile nel momento in cui ci sarà bisogno di me in campo".