Sulle fredde acque del fiume Corno, a San Giorgio di Nogaro in provincia di Udine, si è aperta la stagione 2020 in rigido contesto di norme anticovid. La dimostrazione della voglia di ripartenza del mondo della canoa è stato l’elevatissimo numero di iscrizioni che ha visto la presenza di 650 equipaggi in acqua da tutto il Nord Est,...

Sulle fredde acque del fiume Corno, a San Giorgio di Nogaro in provincia di Udine, si è aperta la stagione 2020 in rigido contesto di norme anticovid. La dimostrazione della voglia di ripartenza del mondo della canoa è stato l’elevatissimo numero di iscrizioni che ha visto la presenza di 650 equipaggi in acqua da tutto il Nord Est, alcune regioni del centro Italia e anche dalla vicina Slovenia. E il Gruppo canoe Polesine ha cominciato al meglio questa strana stagione con una medaglia d’oro e una di bronzo, nella categoria Under 14. L’oro è arrivato per la coppia formata da Emma Albertin e Glenda Simonetta al loro esordio nella specialità del K2 420 Allieve A, che hanno sbaragliato tutti gli equipaggi avversari con almeno due barche luce nella distanza dei 200 metri. Bravissima anche Anna Munerato che vince la medaglia di bronzo nel K1 Allieve B sulla stessa distanza, mentre gareggiando sulla distanza dei 2000 ha tagliato il traguardo in quinta posizione. Nella categoria ragazzi, con ben 43 iscritti nel K1 maschile Giovanni Zerbinato e Nicola Albertin hanno dovuto impegnarsi da subito in batterie di qualificazioni strettissime dove solo i primi due potevano accedere alla fase successiva. Sia Nicola che Giovanni, non hanno superato la prima fase nel singolo sfiorando l’accesso alla finale nel doppio. Stessa situazione per Veronica Padoan e Giulia Munerato rispettivamente ragazza e junior per quanto riguarda il K1 mentre nel doppio hanno centrato un quarto posto alle spalle degli equipaggi di Nazario Sauro, Remiera Peschiera e Monfalcone. Infine Edoardo Albertin ha chiuso in quinta posizione sui 200 metri e ottava sui 2000 metri tra i cadetti A.

Cristiano Aggio