Di corsa per la città (Foto Donzelli)
Di corsa per la città (Foto Donzelli)

Rovigo, 23 giugno 2018 - “La fatica non è mai sprecata. Soffri ma sogni”. Lo diceva il grande Pietro Mennea, l’hanno ribadito le mille donne che questa sera hanno dato vita alla “Pretty Run 2018”. La celebre frase del velocista azzurro, scelta come messaggio simbolico della terza edizione, è rimbalzata tra una maglietta e l’altra nell’enorme fiume rosa che ha attraversato il cuore di Rovigo, per l’occasione chiuso al traffico automobilistico. Piazza Matteotti è diventata il quartier generale per runner, camminatrici ma anche tante donne, ragazze e bambine che si sono presentate sulla linea di partenza spinte solo dal desiderio di prendere parte a un evento non competitivo, anche quest’anno organizzato dallo staff della CorriXRovigo, che è andato ben oltre l’aspetto sportivo. Come nelle prime due edizioni la “Pretty Run” si è distinta per il suo scopo benefico. Quanto ricavato dalle iscrizioni sarà devoluto al “Progetto Yoga” della Sezione rodigina dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). Un gesto concreto in sostegno alla lotta contro una malattia che anche nel nostro Polesine colpisce soprattutto la componente femminile della popolazione.

Già da metà pomeriggio il rosa ha iniziato a essere il colore dominante in centro città. Una festa diventata sempre più grande minuto dopo minuto. Riscaldamento a ritmo di zumba grazie a Marta e Ambra che hanno “messo in moto” gran parte del plotone. A portare l’entusiasmo alle stelle l’intrattenimento dei vocalist Mattia Casarin e Mattia Tenan, oltre alla musica di Matthew Ross dj. Prima del via il saluto dell’assessore allo sport del Comune di Rovigo, Andrea Bimbatti. «Lo sport è in grado di mandare massaggi di solidarietà a chi è meno fortunato - ha ricordato - Anche per questo la ‘Pretty Run’ si conferma un evento straordinario. Viva lo sport e viva le donne».