Un bel gesto da parte del club vecchia Guardia, scioltosi nel 2018, che ha voluto fare una donazione al settore giovanile del calcio Rovigo. La Vecchia guardia, che è sempre stato vicino alle vicende calcistiche del Rovigo calcio, aveva chiuso i battenti due anni or sono, prima del passaggio di proprietà da Calabria a Benasciutti. "Chiudiamo l’attività sportiva come club, in quanto non sussistono più stimoli, tempo, e sopratutto entusiasmo per continuare – scrisse allora il presidente del club Fabrizio...

Un bel gesto da parte del club vecchia Guardia, scioltosi nel 2018, che ha voluto fare una donazione al settore giovanile del calcio Rovigo. La Vecchia guardia, che è sempre stato vicino alle vicende calcistiche del Rovigo calcio, aveva chiuso i battenti due anni or sono, prima del passaggio di proprietà da Calabria a Benasciutti. "Chiudiamo l’attività sportiva come club, in quanto non sussistono più stimoli, tempo, e sopratutto entusiasmo per continuare – scrisse allora il presidente del club Fabrizio Donà –. Ringraziamo i nostri iscritti, sponsor e tutti coloro che hanno collaborato con noi e facciamo un augurio alla nuova società che subentrerà". Dalla chiusura del conto corrente del club, Donà, assieme a Maurizio Gioso, (l’altro fondatore del club era Fabrizio Fredini), ha fatta una donazione economica alla società della neopresidente Monica Nale. "Abbiamo consegnato questo contributo come gesto di vicinanza al settore giovanile e quindi al futuro del calcio Rovigo – spiega Donà –. I colori biancoazzurri sono sempre nel nostro cuore e auspichiamo che il percorso avviato dalla società riporti Rovigo nelle categorie che merita la nostra piazza, la nostra città". La Vecchia Guardia, è sempre stata molto attiva e sensibile al mondo del volontariato non dimenticando lo spirito della beneficenza che negli anni scorsi li ha visti protagonisti con manifestazioni, allo stadio, come ad esempio l’organizzazione di raccolta di beni di prima necessità per le popolazioni colpite dal terremoto ad Amatrice, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, o alla visita nei reparti di pediatria all’ospedale cittadino. "Ogni contributo è ben accetto e verrà investito in formazione e crescita per i nostri ragazzi, pilastro della società del futuro – dice la presidente Nale –. Un grazie di cuore a Fabrizio e Maurizio, che a nome di tutti i componenti della ex Vecchia Guardia hanno voluto darci un sostegno che è anche incentivo morale per continuare il nostro lavoro per il Rovigo Calcio". Un gesto di solidarietà verso chi al calcio si sta approcciando, dedicato a tutti quei bambini e ragazzi che vanno a formare le squadre del settore giovanile. Non resta che investire al meglio i soldi della donazione per la formazione dei giovani calciatori. Investire sul loro futuro sarà fondamentale per farli crescere a livello sportivo e, allo stesso modo, per dare visibilità anche al Rovigo calcio, società che li ha formati e alla città che da sempre li ha ospitati. La Vecchia Guardia si è così confermata un’associazione legata alla solidarietà.

Cristiano Aggio