Cenni storici

Il 1888 è un anno di tensioni internazionali, segnato dalla sfi da tra Italia e Francia giocata sui tassi doganali. Francesco Crispi, divenuto presidente del consiglio dopo la morte di Depretis, inaugura la sua politica coloniale in Africa. Aristide Gabelli, intellettuale positivista e pedagogista, pubblica per il Ministero della pubblica Istruzione, i programmi della scuola elementare che pongono, come fondamento dell’azione educativa, l’esperienza dell’alunno. Il suo saggio “Il Metodo di insegnamento nelle scuole elementari d’Italia” si apre con una sfi da provocatoria: “per quali ragioni un pesce vivo pesa più di un pesce morto?” A chi disquisisce fi losofi camente sulla risposta, propone una semplice bilancia! Al pesce morto di una didattica obsoleta, sostituisce la freschezza della pratica!