La linea del tempo
La linea del tempo

Gennaio: si svolge clandestinamente a Parma il III Congresso del Partito dei lavoratori, che assume la denominazione di socialista. Viene ricostituito il disciolto Partito socialista italiano.

Febbraio: il governo approva l’invio in Etiopia di nuovi 21 battaglioni dell’esercito.

Marzo: il Consiglio nazionale del Psi, riunito a Bologna, approva il “programma minimo” politico per partecipare alle elezioni. Tra i punti principali vi sono: il suffragio universale, l’eguaglianza giuridica e politica tra i sessi, l’autonomia comunale, la statalizzazione di ferrovie e miniere, il prolungamento della scuola dell’obbligo, una tassazione progressiva sui redditi e le successioni. Lo stesso mese, il quotidiano di Torino “Gazzetta piemontese” cambia nome e diviene “La Stampa”.

Aprile: a Milano, durante il II Convegno delle forze repubblicane, viene fondato il Partito repubblicano italiano (Pri). Lo stesso mese viene aperta a Venezia la prima Esposizione internazionale d’arte.

Maggio: nasce a Castellaneta (Taranto) l’attore Rodolfo Valentino. Lo stesso mese si svolge la prima gara automobilistica d’Italia, la Torino-Asti.

Dicembre: il governo richiede (e ottiene) lo stanziamento di nuovi fondi per la guerra in Africa orientale.