La linea del tempo

Gennaio: fondazione della Repubblica di Cina. L’incrociatore italiano Agordat dirotta a Cagliari i piroscafi francesi Carthage e Manouba con a bordo un velivolo e ventinove Turchi. Robert Falcon Scott sbarca al Polo Sud.

Febbraio: approvazione alla Camera dell’annessione della Libia.

Marzo: Vittorio Emanuele III è vittima di un attentato a Roma.

Aprile: fondazione del Modena Football Club. Muore Giovanni Pascoli. Il transatlantico Titanic sperona un iceberg e affonda. Inizio dell’occupazione italiana nel Dodecaneso.

Maggio: apertura a Stoccolma della V Olimpiade dell’era moderna. Filippo Tommaso Marinetti pubblica il manifesto tecnico della letteratura futurista.

Giugno: viene introdotto il suffragio “quasi-universale” maschile. L’elettorato maschile viene esteso ai cittadini di 30 anni anche se analfabeti e a quelli di 21 se in possesso di titolo di studio, prestazione del servizio militare e censo di 19,8 lire. La Camera non concede il voto alle donne (209 contrari, 48 a favore e 6 astenuti).

Luglio: durante il Congresso del Psi a Reggio Emilia vengono espulsi alcuni membri, su mozione di Benito Mussolini.

Agosto: occupazione italiana della città di Zuara in Libia.

Settembre: nasce a Ferrara Michelangelo Antonioni.

Ottobre: firma del Trattato di pace tra italiani e turchi e fine del conflitto in Libia.

Novembre: viene proclamata la sovranità italiana sulla Libia.

Dicembre: Benito Mussolini assume la direzione del giornale “Avanti!”. A Bologna, Luigi Zamboni e Giuseppe Troncon inventano una macchina capace di produrre 5.000 tortellini l’ora.