La linea del tempo

Gennaio: ha il suo apice il movimento culturale noto come Sessantotto.
Lo stesso mese, in Cecoslovacchia sale al potere Alexander Dubcˇek e ha inizio la Primavera di Praga.

Marzo: a Roma, di fronte alla facoltà di Architettura a Valle Giulia, si verificano violenti scontri tra gli studenti e la polizia. L’accaduto dà il via a una serie di occupazioni in numerose università italiane. Più avanti, a Bologna, un gruppo di studenti americani protesta contro i bombardamenti in Vietnam con una veglia in piazza Minghetti.

Maggio: l’ingegnere bolognese Giorgio Rosa dichiara l’indipendenza dell’Isola delle Rose, una piattaforma artificiale di circa 400 mq costruita al largo della costa di Rimini. La piattaforma è occupata dalle forze di polizia pochi mesi dopo e demolita l’anno seguente.

Agosto: le truppe sovietiche invadono la Cecoslovacchia mettendo fine alla Primavera di Praga, il tentativo di “socialismo dal volto umano” condotto da Dubcˇek.

Settembre: muore il frate cappuccino Padre Pio. Lo stesso mese, alla Festa nazionale dell’Unità tenutasi a Bologna si affaccia la rivolta giovanile con una mostra di manifesti; mentre i ragazzi sfilano con la richiesta di “contare di più”, il Pci guarda al movimento con perplessità. Sul palco della Montagnola sfilano i big della musica leggera, ma il protagonista assoluto è Gianni Morandi con la canzone C’era un ragazzo che come me, dedicata alla guerra del Vietnam, che diviene un inno collettivo.

Novembre: una grande alluvione colpisce il Piemonte e in particolare la zona di Biella, causando oltre cento morti.

Dicembre: continuano le proteste. Ad Avola, in Sicilia, la polizia spara sui manifestanti durante uno sciopero uccidendone due e ferendone più di cinquanta. Il movimento studentesco di Pisa e i militanti di Potere Operaio organizzano una manifestazione che viene duramente repressa dalle forze dell’ordine. Lo stesso mese, la Corte Costituzionale dichiara illegittimi i commi dell’articolo 559 del codice penale che discriminano tra uomo e donna in caso di adulterio.