il Resto in classe

Italiano: Piero Angela, giornalista Rai, ha assistito da Cape Canaveral al lancio del Saturno 5. “Agli operatori che mi accompagnavano” ricorda Angela “chiesi di ignorare il lancio e di riprendere le facce del pubblico. Ciò che notai fu l’emozione, quasi fi sica, che riguardava indistintamente i parenti degli astronauti quanto gli estranei. Vidi gente piangere senza ragione. Tutti, e non solo i tecnici della Nasa, erano preparati al peggio, sapendo che sarebbe bastato un nonnulla perché la situazione precipitasse. Non era un caso che quella generazione di astronauti provenisse per lo più da famiglie contadine, abituate a grandi sacrifi ci”. Scrivi un articolo di giornale partendo da questa dichiarazione, analizzando sia gli aspetti umani, sia i rischi messi in evidenza da Piero Angela.Ricerca le canzoni che citano la Luna, ascoltale e prova a scrivere una tua versione.

Italiano - Letteratura: la Luna è stata fonte di ispirazione fi n dall’antichità: ne parla già Luciano di Samosata nel II secolo dopo Cristo, nel suo La Storia vera, uno dei più noti e fantasiosi romanzi greci, primo testo in cui viene descritto un viaggio sulla Luna. Dante la descrive nella Divina Commedia, Ariosto ne parla nell’Orlando Furioso. L’astronomo Keplero scrive il racconto Somnium. Rudolf Erich Raspe nel 1785 compose Le avventure del barone di Munchausen, Giacomo Leopardi tra il 1819 e il 1820, l’idillio Alla Luna e Jules Verne nel 1865 Dalla terra alla luna. Infi ne Gabriele D’Annunzio la descrive nell’Ode O falce di luna calante del 1881. Nel 1949 Cesare Pavese ha scritto La Luna e i falò. Questi solo alcuni degli scrittori che hanno dedicato alla Luna poesie e racconti. Prova a scrivere, scegliendo la forma espressiva che preferisci, un testo sulla Luna, partendo da un riferimento preciso agli scrittori che ad essa si sono ispirati.

Altri linguaggi: lo stesso fascino suscitato in letteratura è presente anche in cinematografi a. Fin dal 1902 la Luna è la protagonista del fi lm francese di Georges Méliès Le voyage dans la Lune. Venticinque anni dopo esce in Germania Die Frau im Mond. Negli anni , 50 in America escono Destination Moon (1950) e Cat-Women of the Moon (1953). Anche l’Italia racconta la Luna con Totò nella Luna del 1958 e La regina di Samar del 1963. Del 1963 è anche Mani sulla Luna, diretto da Richard Lester, un regista americano trapiantato in Inghilterra. Nel 1968 la Luna è presente anche in 2001: Odissea nello spazio. Dopo l’allunaggio perde un po’ del suo fascino misterioso, le riprese ci hanno svelato un panorama pallido e un po’ noioso, che poco si addice alle sale cinematografi che. La Luna sparisce dalle pellicole cinematografi che e torna in altra veste solo anni dopo, alcuni titoli più recenti: Stregata dalla Luna del 1987, La voce della luna del 1990 e Moon del 2009. Analizza come è cambiato il rapporto tra l’uomo e la Luna, partendo dai fi lm sopra citati o da altri. Metti in rilievo, se e dove lo evinci, il crollo del mito lunare.

Scienze: scrivi una relazione partendo da queste domande: Perché la Luna ci mostra sempre solo un lato? - La Luna come infl uisce sulle maree? - Di cosa è composta la Luna? - La Luna infl uisce nell’attività vulcanica o nei terremoti? - È possibile camminare sulla Luna? La superfi cie della Luna è liscia?

Storia: la conquista dello spazio è stata uno dei simboli della Guerra Fredda. Prova a ricercare i motivi di questa affermazione e presentali alla classe.