Storia: la tragedia di Alfredo Rampi e della sua famiglia, complice la lunga diretta, era diventata un fenomeno di massa. Verifi ca, attraverso delle interviste, l’impronta lasciata in persone di tua conoscenza, chiedendo loro cosa ricordano in merito all’episodio (fatti ed emozioni). Le varie interviste possono essere proposte attraverso un montaggio realizzato utilizzando anche immagini di repertorio riferite al periodo.

Italiano: diversi artisti hanno raccontato la tragedia di Vermicino. Analizza i materiali proposti e, per ognuno, rendi esplicito il messaggio e il punto di vista che vogliono fornire sulla vicenda. - Baustelle: Alfredo (canzone - 2008) - Aldo Nove: Vermicino (racconto - 1998) - Akab, Alfredino Vermicino (fumetto - 2011)

Cittadinanza e Costituzione: il Tribunale Civile di Roma decretò il divieto di pubblicazione di alcune parti della diretta (per esempio quelle in cui si sentono i singhiozzi del bambino o i tentativi di tranquillizzarlo della mamma). Cosa pensi di questa scelta? Ricordi episodi vicini nel tempo in cui hai assistito alla spettacolarizzazione di eventi tragici? Quali sono state le tue impressioni? La vicenda del piccolo Alfredino impose una rifl essione sui temi della sicurezza e, insieme, sull’importanza dell’adeguatezza e dell’organizzazione dei soccorsi. Visita il sito http://www.centrorampi.it/ e soffermati sulle fi nalità e gli obiettivi dell’associazione. Tra essi spicca la necessità di superare la rassegnazione al fatalismo, costruendo, piuttosto, una cultura di prevenzione e di sicurezza che renda gli ambienti più vivibili e sicuri, soprattutto per i bambini. Osserva il tuo territorio: ci sono situazioni che possono costituire un rischio per i bambini? Organizza, insieme ai tuoi compagni, i risultati di questa “indagine” in una lettera al presidente del q uartiere o al sindaco, chiedendo un intervento su tali fattori di rischio e/o avanzando proposte per rendere gli spazi cittadini più sicuri per i bambini.