Gennaio: il presidente americano Ronald Reagan chiede sanzioni economiche contro la Libia; accusa il colonnello Ghedda di essere il responsabile degli attentati in Spagna e della strage a Fiumicino. Nelle scuole italiane è introdotto l’insegnamento della religione. Ad Anzola dell’Emilia, Bologna, viene rapito il figlio dell’industriale dei trasporti Fantazzini, nonostante il pagamento del riscatto, il giovane non sarà più ritrovato.

Febbraio: le Brigate Rosse uccidono l’ex sindaco di Firenze Lando Conti. Firmato dai 112 paesi che fanno parte della Comunità europea l’Atto unico europeo, un accordo per realizzare un grande mercato interno.

Marzo: il tribunale di Torino emette la sentenza per lo scandalo delle tangenti scoppiato nel 1983: condannati tutti i principali imputati.A Milano muoiono tre persone a causa del vino al metanolo, parte un’indagine che coinvolge molte aziende vinicole.

Aprile: a Chernobyl, in Ucraina, esplode una centrale nucleare. Le autorità monetarie della Comunità europea decidono la svalutazione della Lira dello 0,75% rispetto al Marco e del 2,7% rispetto al Franco francese. Il governo italiano rifiuta di concedere agli Stati Uniti l’uso delle basi NATO per bombardare Tripoli, ma espelle 10 diplomatici libici; la Libia risponde con l’espulsione di 53 tecnici italiani.

Maggio: introdotti in Italia i contratti di formazione lavoro. L’indice della borsa di Milano tocca il suo massimo storico, chiudendo un periodo di espansione che era in atto dall’inizio del 1985; prende il via una lunga fase di crisi, aggravata, a settembre, dalla caduta della borsa di NewYork.

Giugno: condannate 21 persone a Roma, tra presidenti di seggio, scrutatori e rappresentanti di lista, per i brogli elettorali messi in atto durante le operazioni di voto alle elezioni politiche del 1983.Termina il processo per la strage di Bologna. In seguito al suicidio di quattro militari, viene aperta un’indagine sullo stato dei soldati nelle caserme italiane.

Luglio: Abu Abbas e altri due palestinesi latitanti sono condannati all’ergastolo per il dirottamento dell’Achille Lauro.
Il ministro dei Trasporti firma con le organizzazioni sindacali di categoria un codice di auto-regolamentazione del diritto di sciopero, che viene esteso anche ad altri settori del pubblico impiego.

Agosto: si insedia il governo presieduto da Bettino Craxi.

Settembre: Enzo Tortora viene assolto con formula piena dalle accuse di associazione camorristica e spaccio di droga.

Ottobre: Nobel per la medicina a Rita Levi Montalcini, che le verrà consegnato a dicembre.
Esce in Italia il nuovo fumetto Dylan Dog, creato da Tiziano Sclavi e disegnato da Angelo Stano.

Novembre: a Milano scoppia lo scandalo delle cosiddette “aree d’oro”, lotti di terreno acquistati dal comune a prezzi superiori rispetto a quelli di un’offerta respinta in precedenza.

Dicembre: per la prima volta l’ascolto dei programmi televisivi è rilevato con l’Auditel. Il tribunale di Bologna, al processo d’appello per la strage del treno Italicus, condanna i neofascisti Mario Tuti e Luciano Franci. A Bologna morti due bambini
per AIDS: si diffonde l’allarme.