Gennaio: a Bologna, nella sala Europa del palazzo dei Congressi, si conclude con un trionfo senza precedenti lo spettacolo della coppia Gianni Morandi-Lucio Dalla, accompagnati dal gruppo degli Stadio.

Febbraio: si conclude il processo d’appello per la strage del treno Rapido 904: sono condannati all’ergastolo cinque imputati appartenenti alla criminalità organizzata.

Marzo: si conclude il processo d’appello per la strage di piazza della Loggia: sono assolti tutti gli imputati.

Aprile: Eugenio Scalfari e Carlo Caracciolo vendono il pacchetto azionario dell’Editoriale “L’Espresso” alla Mondadori di Carlo De Benedetti che così controlla anche “La Repubblica”. Comincia uno scontro con l’azionista Silvio Berlusconi per il controllo della casa editrice che si concluderà solo due anni dopo. Lo stesso mese inizia la commercializzazione della console portatile che sarà la più venduta al mondo: il Game Boy.

Giugno: fallisce un attentato al giudice Giovanni Falcone.
Lo stesso mese ha luogo in Cina la protesta di piazza Tienanmen.

Novembre: cade il muro di Berlino, che divideva la città dal 1961.
Lo stesso mese, parlando in una sezione della Bolognina in occasione di una commemorazione partigiana, il segretario del Partito comunista italiano
Achille Occhetto annuncia che il partito cambierà nome, simbolo e programma politico, avviando una nuova compagine riformista.

Dicembre: viene costituita la Lega Nord, partito autonomista nato dalla fusione di Lega lombarda e di altri gruppi autonomisti.