La linea del tempo
La linea del tempo

Gennaio: Totò Riina, capo di Cosa nostra latitante da ormai 23 anni, viene arrestato dai carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale.

Aprile: si svolgono diversi referendum attraverso i quali si decide anche per l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti.

Maggio: si compie la strage di via dei Georgofili ad opera di Cosa nostra: un’autobomba esplode nei pressi della Galleria degli Uffizi provocando 5 morti e 30 feriti. Nell’ambito dell’inchiesta “Mani pulite”, che porterà alla luce un ampio sistema di corruzione, concussione e finanziamento illecito ai partiti da parte dei livelli più alti del mondo politico e finanziario italiano, vengono indagati e successivamente accusati diversi esponenti del mondo politico, compreso il segretario del Psi Bettino Craxi.

Luglio: la Democrazia cristiana, dal dopoguerra ininterrottamente partito di governo, decide il suo formale scioglimento per dare vita al Partito popolare italiano. Lo stesso mese il noto imprenditore italiano Raul Gardini si suicida nella sua casa a Milano, consapevole che le inchieste di Mani Pulite lo avrebbero coinvolto.

Settembre: a Palermo viene assassinato il parroco don Pino Puglisi, sacerdote impegnato contro la mafia.

Ottobre: muore a Roma il famoso regista cinematografico Federico Fellini. Lo stesso mese, nel giorno della festa di San Petronio patrono della città, viene inaugurato a Bologna il Museo Morandi, alla presenza del presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.

Novembre: con l’entrata in vigore del Trattato di Maastricht nasce l’Unione Europea, disegnata sulla base di tre pilastri: la Comunità Europea (CE), la Politica estera e di sicurezza comune (PESC) e la Cooperazione nei settori della giustizia e degli affari interni (CGAI).

Dicembre: il PalaMalaguti, nuovo palazzo dello sport da 13.000 posti, sorge a Ceretolo, nei pressi di Casalecchio di Reno.