In Italia c’è emergenza occupazione; in questo clima le norme sulle quote latte imposte dall’Unione Europea creano malcontento e disordini. La logica europea non piace ai contadini, che non capiscono perché devono rinunciare ai loro introiti e sprecare litri di latte. L’evento che tocca di più la sensibilità generale è la nave albanese che affonda nel Canale d’Otranto, in cui muoiono 81 persone. L’America vive un periodo di relativa tranquillità: Bill Clinton inizia il suo secondo mandato come presidente e Madeleine Albright è la prima donna ad essere nominata segretario di Stato. La Gran Bretagna vede vincere i laburisti dopo diciotto anni di governo conservatore, alla loro guida Tony Blair; sicuramente la sua aperta simpatia per la principessa Diana, tanto amata dal popolo, gioca un ruolo importante in questa vittoria. Il primo passo del suo governo sarà restituire alla Cina la sovranità su Hong Kong. L’anno è caratterizzato dalla morte di personaggi famosi: Gianni Versace, noto stilista italiano, viene assassinato a Miami Beach, Lady Diana muore in un incidente stradale a Parigi e il mese dopo muore anche Madre Teresa di Calcutta, con cui la principessa aveva instaurato un rapporto di collaborazione e amicizia. Il 1997 è anche l’anno dedicato all’ecologia, viene firmato a Kyoto un Protocollo che prevede la riduzione entro il 2012 del 5,2% dei gas serra rispetto al 1990. Paura per il terremoto che alla fine di settembre scuote Umbria e Marche. Al festival di Sanremo vincono i Jalisse con Fiumi di parole mentre nelle nuove proposte si affermano Paola e Chiara. Esce al cinema il film Titanic.