Il 1998 in Italia si apre con fatti tragici. A gennaio Alfredo Ormando decide di darsi fuoco in piazza San Pietro in segno di protesta contro l’atteggiamento della Chiesa cattolica nei confronti dell’omosessualità. Il mese successivo venti persone rimangono uccise quando un aereo militare statunitense, volando a una quota inferiore a quanto concesso, taglia il cavo della funivia del Cermis, in Val di Fiemme, facendo precipitare la cabina. Occorre attendere la metà dell’anno per assistere a eventi più lieti, di cui sarà protagonista un grande sportivo come Marco Pantani. Durante l’estate l’Italia intera si emoziona davanti alla bravura del ciclista romagnolo, che vince prima il Giro d’Italia poi il Tour de France, compiendo un’impresa riuscita a pochi.