9 luglio 2006: l’Italia di Lippi vince il quarto titolo mondiale nato sotto il segno di Calciopoli La serata del 9 luglio 2006 rimarrà per sempre un ricordo nitido per noi italiani, tutti noi ricordiamo perfettamente gli attimi di quella partita, di quel sogno realizzato in quella estate piena di delusioni, rabbia, angoscia per i tifosi dello sport più bello del mondo!! Tutti noi ricordiamo dove abbiamo visto la fi nale, chi c’era seduto accanto e come abbiamo festeggiato dopo. Piazze piene di gente festante, urla, botti, cortei di auto, bagni nelle fontane. Questa è la bellezza dello sport, il conseguimento di una vittoria fa dimenticare gli sforzi e le fatiche fatte per raggiungerla e le delusioni provate durante il percorso e soprattutto produce una grande voglia di ricominciare, di riprovare a vincere. Cosi è stato per i tifosi pallonari italiani nell’estate del 2006, un’estate iniziata con gli scandali sportivi, con i processi, le squalifi che, i trofei ritirati e riassegnati, gli sfottò insopportabili dei tifosi avversari, una durissima prova le cui pene sono svanite in quella meravigliosa notte di Berlino. La dimostrazione di come il gioco di squadra può produrre i migliori risultati nei momenti di diffi coltà; quello, in assoluto, è stato il Mondiale vinto dal gruppo!