Il 2012 si apre con un drammatico evento. Il 13 gennaio, al largo dell’Isola del Giglio, naufraga la nave da crociera Costa Concordia della compagnia di navigazione Costa Crociere, provocando 32 morti. Per l’accaduto viene accusato il comandante Francesco Schettino, processato per omicidio colposo plurimo, lesioni colpose, naufragio e abbandono di nave. Pochi mesi dopo, l’opinione pubblica viene nuovamente scossa da altri due accadimenti. Innanzitutto dall’attentato compiuto davanti all’Istituto professionale “Francesca Laura Morvillo-Falcone” di Brindisi, che provoca la morte di una ragazza. Successivamente dalla forte scossa sismica che colpisce la bassa pianura padana, e in particolare le province di Modena, Ferrara, Bologna e Rovigo, e che provoca sette morti, decine di feriti e innumerevoli danni. L’anno si conclude con un’importante sentenza, che arriva dopo quasi dieci anni di indagini e sei di processo e sancisce la condanna a quattro anni di reclusione per l’ex premier Silvio Berlusconi, accusato di frode fi scale nel processo per l’acquisizione dei diritti tv di Mediaset.