Nek con il giornale del suo giorno di nascita e il direttore Andrea Cangini (foto Schicchi)
Nek con il giornale del suo giorno di nascita e il direttore Andrea Cangini (foto Schicchi)

Bologna, 30 giugno 2015 - «Scalpito all'idea di poter rivoluzionare tutto il giornale. È un'esperienza del tutto nuova che voglio vivere a pieno». Inizia così, con le idee chiare, la giornata da direttore di Filippo Neviani, in arte Nek, che oggi ha diretto il Resto del Carlino, partecipando all'iniziativa 'Direttore per un giorno#direttoreperungiorno, per celebrare i 130 anni di storia del giornale (LO SPECIALE). Accolto dal direttore Andrea Cangini, a Nek è stata regalata la copia storica del Carlino uscita nel giorno della sua nascita. Un gesto molto apprezzato dal cantante emiliano: «È un regalo meraviglioso - , ­ha detto Nek­. - Leggendo i titoli della prima pagina sembra proprio sia stato un giorno movimentato».

Quella tra il Carlino e Nek, inoltre, è una passione storica, nata nel lontano 1987 «quando si è parlato per la prima volta di me sul giornale, come chitarrista di un duo che si chiamava Winchester. Fu un'emozione unica vedere la mia foto pubblicata sul Carlino. Mi sentivo già realizzato» (VIDEO L'intervista). Prima di proseguire con la visita al giornale e la riunione di redazione, Nek ha devoluto un assegno da 5mila euro donato dalla Banca di Bologna, rappresentata da Mauro Farolfi, responsabile servizio coordinamento rete filiali, all'associazione Voa Voa! Onlus Amici di Sofia, che aiuta e sostiene le famiglie che hanno figli colpiti dalla diagnosi di una malattia rara e terminale. «Nek ha sempre mostrato molta sensibilità sia verso le famiglie che per i bambini affetti da patologie degenerative, tanto che è anche socio fondatore dell'associazione ­- raccontano Guido De Barros e Caterina Ceccuti, presidente e vicepresidente della onlus -. Siamo anche grati alla Banca di Bologna che ha devoluto questi soldi, che aiuteranno tante famiglie e serviranno per portare avanti il nostro progetto per garantire a tutti i bambini lo screening gratuito per diagnosticare in tempo la Leucodistrofia metacromatica». 

La giornata da direttore di Nek è poi proseguita tra le rotative e il magazzino delle bobine dove, accompagnato da Francesco Santalucia, vicedirettore per un giorno, scelto tra i nostri lettori, ha potuto vedere tutto il processo di stampa del giornale: «Potevo solo lontanamente immaginare che nascesse così un quotidiano. Sarebbe bello tornare di notte a far delle foto quando le rotative sono attive e vedere come viene stampato - scherza il diretto per un giorno -. Magari una sera lo farò. Vengo qui cambio qualche articolo e poi corro a vedere la stampa». Il momento vissuto con maggiore curiosità è stata la visita all'archivio storico (VIDEO La giornata), soprattutto perché è saltata fuori una busta con il suo nome che raccoglie tutti gli articoli pubblicati sul giornale che lo riguardavano: «Stavo giusto raccogliendo un po' di informazioni su quanto è stato scritto di me in passato, per realizzare un progetto che ho in mente. Vorrà dire che un giorno mi ospiterete qui per un po' di tempo», ha scherzato Nek prima di dedicarsi alle foto e agli autografi di rito.

Tra una battuta e l'altra, il direttore per un giorno ha anche lanciato un appello per il Nettuno (video) ricordando la campagna lanciata dal Carlino per il suo restauro (lo speciale): «I simboli della nostra terra non devono andare perduti, perché rappresentano noi stessi, la nostra storia. Per questo è fondamentale mettersi una mano sul cuore e fare qualcosa per il Gigante».

L’esperienza da Direttore per un giorno prosegue: il 13 luglio a guidare il giornale sarà il comico Vito, in collaborazione con Coldiretti. Anche stavolta il direttore per un giorno sarà accompagnato da due vicedirettori, uno scelto da Coldiretti, media partner dell’iniziativa, e l’altro selezionato dal comico tra i nostri lettori.  Vito devolverà i 5000 euro messi a disposizione da Coldiretti Emilia Romagna a Fanep. I lettori possono già candidarsi alla vicedirezione inviando una mail a 130@ilrestodelcarlino.it

di Francesco Pandolfi

Partner