La presentazione della ‘Guida oro’ di Veronelli a Palazzo Te, a Mantova
La presentazione della ‘Guida oro’ di Veronelli a Palazzo Te, a Mantova

Sono 399 le eccellenze enologiche a cui la Guida Oro I Vini di Veronelli ha assegnato le Tre Stelle Oro 2022, attribuite ai vini che hanno conseguito una valutazione qualitativa di almeno 94100. Grazie all’accurata opera di selezione e valutazione, la guida ha assegnato, inoltre, il titolo di Grande Esordio a 25 nuovi vini che, alla prima apparizione, hanno raggiunto o superato la soglia dell’eccellenza. Fra i cinque campioni – I Migliori assaggi – che hanno ottenuto, in assoluto, il giudizio più elevato, ci sono sorprese e conferme.

Vini spumanti: il premio Miglior assaggio 2022 va al Trento Extra Brut Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2010 di Ferrari Fratelli Lunelli (Tn). Il titolo di Miglior vino bianco è stato assegnato per la prima volta a un vino del Sud, con varietà autoctone: l’Irpinia Bianco Grande Cuvée Luigi Moio 2018 di Quintodecimo (Mirabella Eclano, Av).

Miglior rosato è il Girofle Rosé Salento Negroamaro 2020 di Garofano Vigneti e Cantine (Copertino, Le), mentre miglior rosso è il Barolo Bussia Riserva Granbussia 2012 di Poderi Aldo Conterno (Monforte d’Alba, Cn). È la Costa Toscana ad aver dato, quest’anno, il Miglior vino dolce o da meditazione: il Petit Manseng Costa Toscana Passito 2018 di Terenzi (Scansano, Gr).