VITTORIO BELLAGAMBA
Economia

L’impegno di Creditpartner "Proteggere le aziende"

Gli agenti generali Boccaccini e Ferrari: "Il 2023 è iniziato con entusiasmo. Ma lo scenario economico resta legato all’andamento dell’inflazione".

L’impegno di Creditpartner  "Proteggere le aziende"

L’impegno di Creditpartner "Proteggere le aziende"

di Vittorio Bellagamba

Creditpartner è un’importante realtà che unisce le professionalità più qualificate del settore assicurativo per fornire un servizio efficace ed efficiente nella tutela dei crediti commerciali e del credit management tramite un patto forte fra collaboratori. "Lo stesso concetto è rivolto ai clienti, i quali diventano veri e propri partner nella tutela dei diritti commerciali, creando valore per l’assicurato e l’assicuratore. Le parole chiave di Creditpartner sono esperienza, qualità e tecnicità", come si legge nel sito dell’organizzazione.

Luca Boccaccini e Marco Ferrari, agenti generali e membri del consiglio di amministrazione di Creditpartner, ci spiegano come è nata l’azienda: "Creditpartner nasce nel 1994, vede come socio fondatore l’attuale ceo, Mario Boccaccini; negli anni è cresciuta diventando un’agenzia di carattere regionale, con sedi in tutti i capoluoghi di provincia dell’Emilia-Romagna; negli ultimi anni per il tramite di altre società ha sede anche a San Marino e nella Marche, con uffici a Pesaro e Ancona. Oltre al ceo Boccaccini, ci sono altri sette soci con qualifica di agenti generali e procuratori della Coface Sa. Tra dipendenti e collaboratori la società conta su una cinquantina di persone. Le aziende che formano il portafoglio della Creditpartner operano principalmente nei settori agricoltura, alimentari, acciaio, ceramiche e tessile".

Quali servizi offrite?

"In periodi di turbolenza come quelli attuali, ma anche in fasi di crescita economica, dove le variabili macroeconomiche e i risvolti internazionali influenzano le attività economiche delle singole imprese, la valutazione del rischio credito si propone come un’attività imprescindibile da attuare con metodo e competenza. Gli oltre 75 anni di esperienza di Coface e i quasi 30 di Creditpartner hanno fatto dell’agenzia un punto di riferimento nell’assicurazione dei crediti, nella gestione del rischio e nell’economia globale. L’assicurazione del credito protegge le aziende dal rischio di insolvenza; protezione che si può trasformare in un aumento del fatturato seguendo le indicazioni di un partner mondiale che dà supporto a oltre 50mila clienti nel mondo. Oltre all’assicurazione, siamo specialisti nelle cauzioni, dalle garanzie dell’adempimento di lavori, forniture e servizi ai rimborsi di Iva, alle cauzioni per le dogane. Abbiamo anche un servizio di informazioni commerciali e recupero crediti per l’italia e l’estero. I servizi vengono offerti affiancati da personale specializzato e da programmi in grado di gestire on line le richieste".

Quali sono le prospettive di sviluppo dell’azienda?

"Nel futuro di Creditpartner c’è la volontà di crescere in termini di fatturato e nel consolidamento e sviluppo del proprio portafoglio. Non trascurando la gestione dei nostri assicurati e il personale dell’agenzia composto da dipendenti e collaboratori che assieme agli agenti generali sono il motore di Creditpartner".

La vostra crescita si coniuga anche con la sostenibilità?

"Pensiamo che siano fondamentali tre tipi di sostenibilità. Ambientale, abbiamo adottato sistemi che vanno sempre più verso la digitalizzazione, con un minor utilizzo di carta e un’attenzione anche all’utilizzo di auto preferibilmente elettriche; economica, dove il focus costante è la generazione di reddito e di nuovi posti di lavoro, con una importante partecipazione femminile. Infine, la sostenibilità sociale con un’attenzione rivolta alle fasce più disagiate. La nostra regione non è stata indenne nell’ultimo decennio da eventi ’catastrofali’, pensiamo anche al terremoto dell’Abruzzo e delle Marche fino ad arrivare alla recente alluvione in Romagna. Creditpartner è sempre stata in prima linea per aiutare con gesti concreti il territorio dove ha le radici. Importante è anche lo sguardo alla cultura, da decenni Creditpartner è main sponsor del premio Guidarello, assegnato ogni anno a giornalisti che si sono contraddistinti per servizi e reportage".

Secondo il vostro osservatorio qual è l’andamento dei crediti commerciali?

"Il 2023 è iniziato con entusiasmo, ma non sarà l’anno che gli esperti si aspettavano. Lo scenario economico resta legato all’andamento dell’inflazione e alla risposta delle banche centrali, mentre le previsioni di Coface rimangono soggette a una serie di rischi al ribasso, tra cui approvvigionamento energetico e credito".