di Francesco Moroni L’azienda Zaccaria, che dal 1960 progetta e costruisce rimorchi agricoli, rimorchi con gru forestali, carribotte, spandiletame, dumper e carrelli per trasporto e attrezzature, sarà presente ad Eima 2021, allo stand C24 del padiglione 37. Con sede a Montese, in provincia di Modena, Zaccaria presta costantemente attenzione alle esigenze della clientela e del mondo agricolo riuscendo a rinnovare annualmente la propria gamma di prodotti e soddisfare le esigenze della moderna agricoltura, con un’esperienza maturata in oltre sessant’anni di lavoro che permette di produrre macchine...

di Francesco Moroni

L’azienda Zaccaria, che dal 1960 progetta e costruisce rimorchi agricoli, rimorchi con gru forestali, carribotte, spandiletame, dumper e carrelli per trasporto e attrezzature, sarà presente ad Eima 2021, allo stand C24 del padiglione 37. Con sede a Montese, in provincia di Modena, Zaccaria presta costantemente attenzione alle esigenze della clientela e del mondo agricolo riuscendo a rinnovare annualmente la propria gamma di prodotti e soddisfare le esigenze della moderna agricoltura, con un’esperienza maturata in oltre sessant’anni di lavoro che permette di produrre macchine sempre più solide e funzionali.

I numeri parlano da soli: oltre 100 i modelli progettati dall’azienda, che può contare su più di 350 punti vendita in tutta Italia, a cui se ne aggiungono altri venti in Europa. Il tutto pensato e realizzato dai più di trenta dipendenti di Zaccaria. Dal 1960 a oggi l’azienda di Montese ha prodotto più di 30 mila rimorchi e oggi conta quattro aree produttive sul territorio (per oltre 15mila metri quadrati).

"Siamo lieti – spiegano dall’azienda – di constatare un grande interessamento e una ottima accoglienza da parte della nostra clientela nei confronti delle recenti innovazioni introdotte con l’applicazione dell’Industria 4.0 alla nostra gamma di rimorchi". Da sempre i clienti di Zaccaria ricercano la soluzione più intelligente nella scelta delle macchine agricole per lo svolgimento delle loro attività, e l’introduzione della 4.0 nella gamma di rimorchi ha confermato loro la competitività e avanguardia tecnologica dell’azienda, che da decenni contraddistingue i suoi prodotti insieme alla qualità dei materiali che l’azienda impiega nell’attività. In futuro, l’obiettivo di Zaccaria è costruire rimorchi che soddisfino la sempre più crescente domanda di macchine agricole innovative. "Per questo – sottolinea l’azienda – stiamo continuando ad investire in ricerca e sviluppo. Stiamo, infatti, attualmente collaborando con Mister Smart Innovation, laboratorio di ricerca industriale e tecnologica di Bologna, per l’implementazione dell’applicazione della sensoristica alla nostra gamma di rimorchi".

Fondatore dell’azienda è stato Angelo Zaccaria, scomparso nel 2008 all’età di 102 anni, che già negli anni ‘30 gestiva una piccola bottega artigiana costruendo aratri e attrezzi agricoli. Negli anni ‘50 inizia poi la collaborazione nella ditta paterna dei figli Eugenio e Mario, che si dedicano alla costruzione di rimorchietti per motofalciatrici. Negli anni ‘60 l’azienda Zaccaria inizia a produrre in serie rimorchi agricoli, anche a ruote motrici: una vera novità nel settore. Negli anni ‘80 l’azienda Zaccaria produce con successo una vasta gamma di rimorchi, vende su tutto il territorio nazionale e lotti di produzione vengono anche destinati all’estero. La gamma Zaccaria comprende come detto rimorchi motrici, normali e forestali, dumper, carrelli, carribotte e spandiliquame, con portate da 1.000 a 20.000 chili. L’azienda oggi è gestita da Mario Zaccaria insieme ai tre figli.