Sono una persona di 40 anni che scrive per conto della propria mamma che ha 70 anni e l'unico reddito percepito e dovuto ad un suo immobile ceduto in locazione ad un Iracheno e relativa moglie. Nonostante alcune mie perplessità mia mamma ha deciso di aiutare questa coppia di iracheni richiedenti asilo concedendo loro il suo immobile in locazione appunto. Dopo qualche iniziale pagamento la coppia ha smesso di pagare l'affitto. E' stata inoltre denunciata d'ufficio dalla Questura per aver falsificato la firma materna circa una cessione fabbricato a favore di loro connazionali per ospitalità e simili,e nonostante il conduttore moroso di oltre 12000 euro di canoni piu 3000 di spese condominiali lo stesso minaccia e ricatta la proprietaria che per ridare l'immobile indietro vuole una cifra che varia dai 3000 ai 6000 euro.Ho invitato mia mamma a denunciare il tutto alle Forze dell'ordine per estorsione e minacce.Preciso che mia mamma percepisce(percepiva) come unico reddito dopo una vita di sacrifici la locazione soprascritta e ora si ritrova il suo immobile occupato, e in serie difficoltà economiche, viene minacciata  con tentativo di estorcere denaro. Inoltre deve pagare tasse tributi vari ed in piu accollarsi le spese e la durata di uno sfratto.

Cesare Ruggeri