Bologna, 30 marzo 2020 - Alcune mode sono sensate e a volte esprimono istanze generalizzate e aspirazioni positive. La moda dei pantaloni strettissimi in basso, rigorosamente in atto da un po' di anni, invece, proprio non la capisco. Ne ho un paio ed ogni volta che devo indossarli o peggio toglierli c'è letteralmente da scoppiare, che fatica, che sforzo, che difficolà' insensata. Mi servirebbero ora un paio di pantaloni normali, come ho sempre usato, ma non si trovano più. Una commessa di un negozio di Forlì, in genere molto rifornito, mi ha detto : "Lei è fuori moda!". Ebbene, a questo punto son proprio contento di essere un retrò , il problema è che non riesco più a trovare un paio di pantaloni un po' comodi. Però insisterò, non mollo. Son retrò.

Vanni Landi - Forlì

Risponde il condirettore del Carlino, Beppe Boni

Si rassegni, contro la moda non c'è nulla da fare. Ma continui a cercare. I negozi fuori moda esistono, mentre la moda gira loro stanno fermi e accontentano tanti clienti. Le scelte degli stilisti osservano dei cicli e spesso ripropongono le stesse cose rivisitate. James Laver (1899 – 1975) scrittore, storico dell’arte e della moda, scrisse le cosiddette Leggi di Laver . Si tratta di 10 punti che creano una linea temporale dentro la quale può essere inserita qualunque moda. Secondo queste leggi, ad esempio, se dovessimo indossare qualcosa che andrà di moda tra 10 anni saremmo indecenti, se invece indossassimo qualcosa che andrà di moda tra 5 anni saremmo spudorati, e così via. La moda, tuttavia, non è solo invenzione, ma tiene anche conto dei cambiamenti della società e dei gusti a cui si adegua. Oggi con l'avvento di internet e dei social media, fra l'altro, le mode cambiano più in fretta perché la vità della società passa velocemente sotto gli occhi di tutti. E i cicli si sono accorciati. E oggi chiunque con un po’ di visibilità in rete può provare a lanciare una nuova moda. E c'è anche chi riesce però a trasformare la visibilità in coinvolgimento, indirizzando il proprio pubblico all’acquisto di questo o quel prodotto: sono gli influencer. Mi fermo qui. Consiglio al lettore: cerchi quel negozio, lo troverà. Ma non butti via i pantaloni stretti. Torneranno di moda.
beppe.boni@ilcarlino.net

La voce dei lettori
Indirizzate le vostre lettere, rigorosamente firmate e massimo di 20 righe, alla mail: voce.lettori@ilcarlino.net, pubblicheremo anche alcuni interventi dei lettori senza risposta.