Dopo i recenti gravi incidenti, molti invocano una legge specifica per regolamentare la circolazione di questi nuovi mezzi. Sarà l'ennesima legge ad hoc che poi non verrà rispettata. Come avviene per il 90% delle biciclette, che circolano di notte senza fari e catarifrangenti. Eppure la legge esiste ed anche le sanzioni, ma non ho mai visto un tutore dell'ordine fermare un ciclista, per contestare un' infrazione o per controllare l'efficienza del mezzo. Forse sarà per eccessivo buonismo, anche se in caso di incidente la peggio tocca sempre ai "poveri" ciclisti.
Giuseppe Bonfigli, Bologna