Bologna, 12 luglio 2020 - Diciamo che l' Emilia Romagna ha un indice di contagio fra i più alti d'italia , lo stato di emergenza forse durerà fino al 31/12 . Ma pare che in Riviera non sia mai successo nulla, ci sono più assembramenti e feste dell'anno scorso, non so come a cuor leggero si possa fare.
marcotulip@libero.it

Risponde il condirettore de 'il Resto del Carlino', Beppe Boni



L'indice di contagio è schizzato in alto soprattutto in seguito ai due focolai individuati in altrettante aziende di logistica e trasporti di Bologna. In entrambi i casi i contagi sono stati circoscritti e quindi isolati grazie ad un protocollo ormai consolidato che si rivela molto efficiente. Gli errori dei mesi scorsi non si ripetono più. Ma non è ancora ora di abbassare la guardia e di alleggerire le precauzioni. Il virus, anche se meno aggressivo, circola ancora ed è pericoloso. E' vero in Riviera nei fine settimana molti turisti soprattutto giovani si  comportano come se nulla fosse: grandi assembramenti e zero mascherine. Ed è un grosso rischio. Forse vanno intensificate le sanzioni. Con le buone o con le cattive bisogna spiegare alla gente che l'emergenza sanitaria non è finita.
beppe.boni@ilcarlino.net
voce.lettori@ilcarlino.net