Non è più accettabile apprendere quasi quotidianamente episodi violenti ad opera di minorenni.  Per questi giovani sarei contrario al carcere, ma condannarli per  un  periodo di tempo in un centro educativo, e naturalmente scavare dentro di loro per capire in quale ambiente familiare sono cresciuti, in alcuni casi provo anche pena, perche' e ' brutto dirlo ma a volte incamerano questa violenza proprio tra le mura amiche, e altri allo sbando senza la guida dei genitori. Quando uno commette reati in eta' di adolescenza, va assolutamente recuperato, poi c'e' da aggiungere che oggi abbiamo gettato il mondo nella pazzia. Io (nato nel 1954) ho vissuto un'infanzia povera economicamente, ma ricca d'amore grazie ai miei genitori. Oggi sono proprio questi valori che sono venuti a mancare.
Riccardo Ducci, Rimini