Diciamo che per abbassare d’un pelo  il livello di malizia (presunte pressioni della dirigenza sui responsabili dell’Asl di Napoli) sulla vicenda della partita Juventus-Napoli si può dire che per andare incontro al desi-derio del presidente De Laurentiis, l’Asl stessa (forse più per una punta di tifo che per pressanti esigenze sanitarie) si è mostrata molto sollecita nel vietare la trasferta della squadra. Così da permettere, anche, all'infortunato Insigne di far parte della comitiva nel futuro recupero. Ma come sappiamo è finita con la vittoria assegnata a tavolino ai bianconeri.

Guerrino Ronchi