Prendersela con il populismo o il sovranismo è diventato il " Refugium peccatorum " (si diceva un tempo senza alcun significato di irriverenza ) di tanti politici ed ecclesiastici per scaricare le responsabilità delle proprie mancanze e dei propri limiti ed addossare così ad altri le colpe di tutto ciò che non va.
Che significa questo termine, chi è che è populista , sovranista, perciò egoista ? Almeno un tempo era giustificato parlare del "pericolo Comunista ", era una realtà ben precisa e presente e anche la Chiesa giustamente lo rilevava. Quali sono allora i politici non populisti ? Quasi nessuno se si guarda bene, chi un po' più, chi un pò meno.
Pietro Ferretti