Scrivo riguardo il tratto stradale che passa per Mirabilandia a Milano Marittima. Viaggio spesso per lavoro, ebbene è l'unico tratto in Italia dove  riesco (assieme a molti che conosco) a prendere la multa per eccesso di velocità. E' successo 2 volte negli ultimi 3 anni, sono  le uniche infrazioni che ho commesso. Viaggiavo infatti, giorni fa, alla folle velocità di 63 km/h, in un tratto di strada che conoscete meglio di me, dove è quasi impossibile stare sotto i 70, la strada è diritta, e non ci sono agglomerati urbani, piazze , incroci, bambini in carrozzella o altro. Insomma, 180 euro di multa e 3 punti della patente decurtati! Il comune di Ravenna dunque deve fare cassa sui turisti? Non trovo altra spiegazione, visto che non ci sono altri posti in Italia dove un tratto di strada diventa una trappola per automobilisti. Se la vacanza in Romagna mi costa 600 euro di albergo più 180 di multa, il prossimo anno cambierò meta.
Massimo Perin -Valdagno (Vicenza)