Quotidiano Nazionale logo
1 dic 2021

Un premio agli operatori sanitari

Io credo che le soluzioni a diversi problemi creati dai no vax siano semplici. Primo: che manifestino pure il loro dissenso, siamo un Paese democratico. Ma che lo facciano in un campo di calcio o di rugby senza danneggiare lavoratori vaccinati che chiedono solo di poter lavorare. Potrebbero invitare la stampa, fotografi e tutti quelli che hanno voglia di partecipare e tra di loro potrebbero anche non usare mascherine. Sappiano che quando si presenteranno in ospedale con sintomi Covid verranno rimandati a casa a curarsi con Tachipirina visto che secondo loro è sufficiente. Secondo punto: tutti i medici e infermieri No vax a casa senza stipendio, poverini, impieghiamoli negli ospedali Covid e spostiamo quelli che ci sono impegnati adesso (con turni massacranti) nelle corsie e sale operatorie ordinarie dove è tutto sospeso o rimandato per mancanza di personale. Terzo punto: i medici compiacenti che fanno certificati falsi ai No vax vengano radiati dall'Albo e paghino 5000 euro di multa. Quarto punto: i controlli dei Green pass. A campione. Impossibile controllare tutti ma basta mettere una multa ai furbetti di 1000 euro e non di 50. E se sono minori paghino i genitori così si decideranno a controllare ed educare meglio i figli. I soldi incassati con le multe vengano impiegati in  "premi" per tutti i medici, infermieri, e personale sanitario.

Rosanna Sturaro, Rovigo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?