Visitatori alla mostra “Agostino Iacurci. Tracing Vitruvio”
Visitatori alla mostra “Agostino Iacurci. Tracing Vitruvio”

Dopo il successo dei primi mesi di apertura, con oltre 15.000 visitatori, le Mostre per Leonardo e per Raffaello a Fano, Pesaro e Urbino continuano ad animare la proposta culturale delle Marche.

Dal genio di Leonardo al De Architectura di Vitruvio, dalla delicatezza di Raffaellino del Colle alle visioni oniriche di Agostino Iacurci.

Le tre mostre, visitabili con un biglietto unico, rientrano nel progetto diffuso e messo in campo di concerto dai tre Comuni nell’ambito delle celebrazioni promosse dal MIBAC per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci nel 2019 e di Raffaello Sanzio nel 2020.

A Fano si celebra Leonardo riscoprendo il legame con Vitruvio grazie alla mostra, a cura di Guido Beltramini, Francesca Borgo e Paolo Clini, “Leonardo e Vitruvio: oltre il cerchio e il quadrato. Alla ricerca dell'armonia. I leggendari disegni del Codice Atlantico” al Museo del Palazzo Malatestiano, Sala Morganti.

A Pesaro l’artista Agostino Iacurci sperimenta una visione contemporanea del De Architectura di Vitruvio con un progetto originale. A Palazzo Mosca – Musei Civici è allestita la mostra “Agostino Iacurci Tracing Vitruvio. Viaggio onirico tra le pagine del De Architectura, a cura di Marcello Smarrelli.

A Urbino la mostra Da Raffaello. Raffaellino del Colle, a cura di Vittorio Sgarbi, rende omaggio al ‘divin pittore’ riletto tramite le opere di uno dei suoi più fedeli seguaci, il delicatissimo Raffaellino del Colle.

EVENTI COLLATERALI

Nell’ambito delle tre mostre, una serie di eventi collaterali sta riscuotendo grande successo. Visite a tema, spettacoli, attività esperienziali e laboratori per famiglie rivolti ad un pubblico di ogni età, che continuano anche nel mese di settembre.

A Fano un ricco programma tra visite e spettacoli: Grand Tour della città alla scoperta delle origini romane a partire dalla mostra, con visita all’area archeologica della Mediateca Montanari e all’Anfiteatro romano (8 settembre h 21), visita animata con intermezzi di danza rinascimentale “Misura è prima. Arte e scienza del danzare all’epoca di Leonardo” (14 settembre h 21), visite guidate a cura di Paolo Clini, curatore della mostra (20 settembre h 21). L’ingresso agli eventi è incluso nel biglietto di mostra, 12 euro senza riduzioni.

Inoltre ogni domenica e festivi sono attive le visite guidate individuali alle 19 (3 euro), mentre i più piccoli si possono divertire con i laboratori didattici il sabato alle 18 e il martedì alle 21 (4 euro) con prenotazione obbligatoria. Su prenotazione in data a scelta, le attività speciali “Il lato oscuro di Leonardo e Vitruvio”, “Caccia al mistero di Leo: la pagina mancante” ed “Escape room: Leonardo e il codice”.

A Pesaro il martedì alle 21, in occasione del San Pietrino Summer Street in piazza Mosca, e con prenotazione il sabato alle 17, sono proposti i laboratori didattici “Sogni di forme e di architetture” (4 euro); sempre il sabato alle 18 le visite guidate individuali (3 euro).

Ad Urbino ogni sabato, domenica e festivi sono attive le visite guidate individuali alle ore 11 e 17 (3 euro).

Il progetto Mostre per Leonardo e per Raffaello è realizzato con il sostegno della Regione Marche, del Comitato nazionale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio, del Comitato nazionale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, del Centro Studi Vitruviani di Fano, dell’Ente Olivieri - Biblioteca e Musei Oliveriani e l’organizzazione curata da Sistema Museo.

Info, orari e biglietti: mostreleonardoraffaello.it - pesaro@sistemamuseo.it - T (+39) 0721 387 541