Papa Francesco sarà a Loreto il 25 marzo (Foto LaPresse)
Papa Francesco sarà a Loreto il 25 marzo (Foto LaPresse)

Loreto (Ancona), 21 marzo 2019 - L’ha scritta in spagnolo e a penna, in corsivo, la lettera post sinodale che il Papa firmerà proprio lunedì a Loreto. «Vive Cristo, esperanza nuestra», vive Cristo, speranza nostra è l’incipit del testo originale dell’esortazione apostolica post-sinodale in forma di lettera ai giovani che verrà siglato nel giorno della Solennità dell’Annunciazione all’interno della basilica della Santa Casa di Loreto, un unicum sotto ogni punto di vista, anche storico perché documenti del genere sono firmati solo in Vaticano.

La Santa Sede l’ha appena annunciato: «Il Papa intende con questo gesto affidare alla Vergine Maria il documento che suggella i lavori del Sinodo dei Vescovi tenutosi in Vaticano dal 3 al 28 ottobre scorso sul tema: «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale», scrivono. Di quella lettera è stato svelato solo l’incipit, i primi due paragrafi puntati: «1. Vive Cristo, speranza nostra, e Lui è la più bella giovinezza di questo mondo. Tutto ciò che Lui tocca diventa giovane, si fa giovane, si riempie di vita. Allora, le prime parole che desidero rivolgere a ogni giovane cristiano sono: Lui vive e ti vuole vivo! 2. Lui è dentro di te, lui è con te e non va via. Anche se tu ti allontani, il Risorto è lì, aspettandoti per incominciare di nuovo. Quando ti senti invecchiato a causa della tristezza, i rancori, le paure, i dubbi o le frustrazioni».

Il testo sarà reso noto integralmente dopo la firma e presentato, come avviene di consueto per un documento magisteriale, durante una conferenza nella sala stampa della Santa Sede. La presenza di papa Francesco a Loreto sarà per e con i giovani. Il fulcro del suo arrivo, la fine del lungo percorso per i giovani e l’inizio verso il futuro della loro presenza nella Chiesa, avverrà sul presbiterio della basilica: il Papa, poco prima delle 10.30, a messa terminata, si siederà e firmerà la lettera. Poco dopo mezzogiorno scenderà in mezzo alla folla in piazza della Madonna e via Sisto V in un tripudio di gioia.

Oggi sono i giovani stessi a preparare il suo arrivo con i tanti che stanno mettendo a punto l’organizzazione, nonostante il poco tempo dall’annuncio a sorpresa della visita all’arrivo stesso. Domani sarà giornata ufficiale di grande preparazione per terminare alle 21 con il canto dei Vespri, la processione e la solenne benedizione alla città e al mondo intero a Porta Marina, proprio da dove il Papa farà accesso al centro cittadino.