Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 giu 2022

Adriatica Ionica Race 2022, le tappe in Emilia Romagna e Marche

Tre appuntamenti da lunedì tra le due regioni, per la corsa ideata da Moreno Argentin

4 giu 2022
laura guerra
Sport
planimetria tappa 5
Adriatica Ionica Race 2022, planimetria tappa 5: Castelraimondo-Ascoli
planimetria tappa 5
Adriatica Ionica Race 2022, planimetria tappa 5: Castelraimondo-Ascoli

Ferrara, 4 giugno 2022 - L’Emilia Romagna e le Marche in questi giorni tornano ad essere protagoniste del ciclismo professionistico con l’Adriatica Ionica Race, corsa a tappe ideata e promossa dal Campione del Mondo Moreno Argentin, giunta alla 4° edizione. Competizione che peraltro, l’anno scorso, ha visto il trionfo del bolognese Lorenzo Fortunato, nella classifica generale e vittorie di tappa del fior fiore di ciclisti.

Iniziata sabato, vede le due regioni protagoniste di 3 tappe su 5 in programma, con al via 114 atleti tra i quali Fortunato (Eolo Kometa), i colombiani Sebastian Henao Gomez (Astana) e Santiago Umba (Drone Hopper), l'azzurro Christian Scaroni (Nazionale Italia), l'esperto Davide Rebellin (Work Service Vitalcare Videa), la Bardiani CSF Faizanè con Sacha Modolo, l'eritreo Henok Mulueberhan e il vicentino Filippo Zana, ma anche l’atleta ferrarese Matteo Donegà (Cycling Team Friuli).

Adriatica Ionica Race 2022, tappe e altimetrie
Adriatica Ionica Race 2022, tappe e altimetrie

Dopo la tappa di sabato da Tarvisio a Monfalcone e domenica da Castelfranco Veneto al Monte Grappa, lunedì, sarà la volta di una tappa tutta emiliana da Ferrara a Brisighella, per poi continuare martedì da Fano a Riviera del Conero e gran finale mercoledì nella Castelraimondo – Ascoli Pieceno. Tappe che vedranno modifiche al traffico e strade chiuse legate al passaggio della corsa.

Lunedì 6 giugno: tappa Ferrara-Brisighella

Complicata nel finale, la Ferrara – Brisighella darà del filo da torcere con i suoi saliscendi romagnoli, 141.3 km da pedalare lunedì partendo dalla città delle biciclette ed arrivando in uno dei borghi più belli d’Italia. La partenza scatterà da Ferrara Piazza Castello alle 12 per percorrere Viale Alfonso I D'Est, via Porta Romana, Via S.Maurelio, via Ravenna, SP65 - Via Ravenna d’v’è posto il km zero con lo start ufficiale. Tramite l’Adriatica si raggiunge dunque Argenta attorno alle 12.40 per proseguire verso Imola toccata attorno alle 13.30 (Via Cardinala, Via Merlo, via Stradone, via Coronella, Via del Signore, via Ladello, SP253 Via San Vitale, Via Correcchio, ss9, Via Santerno, Via Bergullo, Via Lola). E’ qui che iniziano oi saliscendi, arrivando al traguardo volante di Riolo Terme alle 14 nei pressi di via Limisano e lanciarsi nel circuito di 25 km comprendente Brisighella, Modigliana con gpm alle 14.53 e arrivo alle 14.30 al traguardo di Brisighella posto su via Naldi. Per il secondo anno consecutivo Ferrara sarà città di partenza di una tappa della Adriatica Ionica Race, con la corsa che transiterà da Argenta e Imola per dirigersi verso Brisighella nel cuore dell’Appennino Tosco-Emiliano con un finale di gara scandito dalle salite di Modigliana, di Via Valletta e Via Calbane. Tre i passaggi sul traguardo di Brisighella, dove saranno proposti anche tanti prodotti locali scoprendo il piatto del giorno preparato dall’Agrichef della Coldiretti di Ravenna.

Martedì 7 giugno: tappa Fano-Sirolo

Altra tappa complicata ricca di saliscendi è quella di martedì 7 giugno da Fano alla Riviera del Conero nel comune di Sirolo, 164.5 km dove non si può abbassare la guardia. Arrivo insidioso quello della quarta frazione che scatterà da Fano, città dei bambini e della fortuna, e attraverserà in rapida successione alcune perle delle Marche come Jesi, Recanati, Loreto e Numana. Ricco di suggestioni sarà anche il passaggio da Filottrano, in ricordo dell’indimenticato Michele Scarponi, nella prima parte di tappa. Il finale si consumerà, invece, interamente sulle strade della splendida Riviera del Conero con un anello impegnativo, caratterizzato dalla salita del Poggio, che vedrà transitare per tre volte la carovana a Sirolo. Il via sarà dal Parco del Pincio alle 11.30 per entrare nei territori dei comuni di Senigallia (12), Montemarciano (12.20), Chiaravalle (12.32), Monsano (12.39), Jesi (12.49), Filottrarno (13.06), Montefano (13.28), Osimo (13.47), Recanati (14.10), Loreto (14.31), Numana (14.43), Camerano (15.10), il gpm sul Poggio alle 15.05, Sirolo (15.16), il gpm a Camerano Ancona sul Poggio alle 15.35 e arrivo a Sirolo in via Giulietti alle 15.45.

Mercoledì 8 giugno: tappa Castelraimondo – Ascoli Piceno

Mercoledì, gran finale con la Castelraimondo – Ascoli Piceno di 152.3 km caratterizzati dal tracciato sulle colline marchigiane. Una tappa ricca di saliscendi che potrebbero trasformarsi nel terreno ideale per l’ultima battaglia utile a stabilire le posizioni definitive in classifica generale. Chiusura sul circuito di Ascoli Piceno dove i primi due passaggi sulla linea d’arrivo saranno validi come traguardo volante mentre il terzo applaudirà il traguardo finale. Il via sarà dato alle 12 da Piazza Europa a Castelraimondo per poi entrare nei comuni di Camerino (12.16), Belforte del Chienti (12.45), Tolentino (12.48), San Ginesio (13.55), il gpm ad Amandola (14.16), il traguardo volante a Mozzano (15.18), poi i due passaggi sotto il traguardo di Piazza Roma ad Ascoli (155.28-15.43) e l’arrivo previsto per le 15.57. Sarà qui che, oltre al vincitore di tappa, sarà scritto sull’albo d’oro il nome del trionfatore di questa 4° edizione dell’Adriatica Ionica Race che si poterà a casa la maglia azzurra del leader di classifica.

Adriatica Ionica Race 2022: dove vederla in tv

La cosa sarà trasmessa in tutti e cinque i continenti. In Italia, Adriatica Ionica Race sarà trasmessa in sintesi ogni giorno su RaiSport e in streaming sulla piattaforma web, Facebook e YouTube di PMG Sport.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?