Giro d'Italia 2022 tappe Emilia Romagna: Santarcangelo Reggio Emilia
Giro d'Italia 2022 tappe Emilia Romagna: Santarcangelo Reggio Emilia

Bologna, 8 novembre 2021 - A differenza degli altri anni, il Giro d’Italia quest’anno svela le sue tappe snocciolandole su tre giornate differenti e, oggi, ha presentato le frazioni adatte alle ruote veloci e lanciato il primo appuntamento dell’Emilia Romagna con la corsa rosa. In questa 105esima edizione del Giro d’Italia ad essere tra le 7 tappe per velocisti, certamente nel cuore della corsa, c’è la Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia, 201 km con appena 480 metri di dislivello che sarà l’unica frazione veramente piatta di questa edizione e terzultima occasione per gli sprinter di far la voce grossa. La data è ancora in via di definizione ma molto papabile è quella del 18 maggio.

Giro d'Italia 2022: tappe e date. Tutto sul percorso in Emilia Romagna, Marche Veneto

Giro d'Italia nelle Marche: ecco la Pescara-Jesi

Giro d'Italia 2022, il percorso tra Marche ed Emilia-Romagna - Giro d'Italia 2022: indiscrezioni sull'esclusione della Toscana

Tappa Santarcangelo-Reggio Emilia

La Santarcangelo-Reggio Emilia è una tappa completamente pianeggiante che assieme alla terza è la più lunga del Giro. Dalla partenza fino a Bologna si percorre la via Emilia praticamente sempre diritta attraverso la pianura emiliana. Dopo Bologna la tappa tocca alcune delle località del cratere del terremoto del 2012: San Giovanni in Persiceto, Crevalcore, Camposanto, Carpi e Correggio. Il percorso sfila lungo strade rettilinee e pianeggianti fino a raggiungere Reggio Emilia per la volata che si preannuncia a ranghi compatti. Dopo il via da Santarcangelo, dunque, si toccherà Savignano sul Rubicone, lo svincolo per Cesena, Forlimpopoli, Forlì, Faenza, Castel Bolognese, Imola, Castel San Pietro Terme, Ozzano nell’emilia, San Lazzaro di Savena, Bologna, San Giovanni in Persiceto, Crevalcore, Camposanto, Cavezzo, San Martino di Carpi, Correggio, La Villa e traguardo a Reggio Emilia. Tracciato che vedrà anche due traguardi volanti che daranno ancor più spettacolo alla frazione, il primo posizionato nei pressi di Imola dopo 69 km di corsa e l’altro fuori San Giovanni dopo aver percorso 126.7 km.

Giro d'Italia 2022: le tappe per velocisti

Dopo la grande partenza dall’Ungheria, con due frazioni adatte agli sprinter e una cronometro individuale nel cuore di Budapest, sarà la Sicilia ad offrire la Catania-Messina, come primo banco di prova per i velocisti nonostante la salita di Portella Madrazzi a metà tracciato, poi la Pami-Scalea con un promontorio iniziale, ed ecco la tavola della Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia, poi un’altra occasione sarà la Sanremo-Cuneo dopo essere saliti a Colle di Nava e con il dentino del Santuario di Vicoforte nel finale e per concludere, la Borgo Valsugana-Treviso, ricca di strappetti come il Muro di Cà del Poggio.

L'altimetria della Catania-Messina

Giro d'Italia 2022: tappe nelle Marche e Veneto

Per il Veneto e le Marche, dunque, ci saranno da aspettarsi tappe di media montagna, presentate domani. Mentre per l’alta montagna occorrerà aspettare mercoledì, e giovedì per il gran finale e la planimetria completa. Secondo forti indiscrezioni, però, dopo la Gran Partenza dall’Ungheria il Giro dovrebbe ripartire in Italia dalla Sicilia per poi transitare per la Calabria, Puglia, Basilicata, Campania, Molise, Abruzzo, Umbria e arrivare nelle Marche con un arrivo a Jesi.

Giro d'Italia 2022: un'altra tappa in Emilia Romagna?

In Emilia Romagna dovrebbero essere invece due le tappe, quindi oltre alla Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia, parrebbe farsi largo anche una tappa più impegnativa. I rumors parlano di una partenza da Parma per arrivare in Liguria, probabilmente nel capoluogo, Genova. Da qui partirebbe poi la terza impegnativa settimana con le grandi montagne e l’arrivo sempre più probabile a Verona.