Vaccinazione contemporanea del vaccino antinfluenzale e dose aggiuntiva vaccino anti-covid
Vaccinazione contemporanea del vaccino antinfluenzale e dose aggiuntiva vaccino anti-covid

Venezia, 14 ottobre 2021 - Contagi in calo, ma l’emergenza Covid in Veneto resta fra le più alte. La conferma arriva dalla mappa del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) diffusa oggi che mostra il nord d'Italia tutto in verde tranne Veneto, appunto, Emilia Romagna e provincia di Bolzano. Intanto il bollettino odierno indica 334 nuovi contagi, 14 in meno rispetto ai 348 di ieri, ma anche oggi il Veneto è la regione con più casi (+334), seguita da Campania (+313), Lazio (+275), Lombardia (+273) e Sicilia (+270). Il totale dei contagiati sale così a quota a 473.696. Il report registra anche una vittima, con il totale che va a 11.800Scendono i numeri della pressione sanitaria, con 9.008 attuali positivi, 190 ricoveri in area non critica (-10 rispetto al giorno precedente) e 37 (-1) in terapia intensiva. "Abbiamo un'occupazione del 3% in terapia intensiva e del 2% in area non critica - ha detto -, siamo scesi di un altro punto per entrambi i presìdi, e questo è
evidenza che la situazione è in chiaro miglioramento", ha detto l'assessora regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin. Covid, Veneto prima regione per contagi. Zaia: "590mila lavoratori senza vaccino"

I dati nelle province, la campagna vaccinale 

Il maggior numero di casi si registra a Verona con 69, seguono Padova e Venezia con 67Treviso con 65, Vicenza con 54, Rovigo con 13 e Belluno con 5. il punto sulla campagna vaccinale: il 79,1% della popolazione vaccinabile del Veneto ha completato il ciclo vaccinale anti-Covid, pari a 3.462.210 persone. Il dato emerge dal bollettino quotidiano regionale. Per quanto riguarda la terza dose, sono 37.672 le dosi finora somministrate, 3.736 nella giornata di ieri. In tutto le iniezioni fatte ieri sono state 15.949, per un utilizzo dell'87,1% delle forniture. Coronavirus Italia oggi: bollettino Covid del 14 ottobre con contagi nelle regioni

Vaccino antifluenzale e terza dose anticovid abbinati. Campagna al via dal 2 novembre

In Veneto la vaccinazione antinfluenzale inizierà il 2 novembre prossimo, un milione 688 mila dosi le dosi acquistate in vista della campagna vaccinale. nell'ambito dell'attività dei Medici di Medicina generale. La somministrazione sarà a cura dei medici di base per tutti quegli assistiti che ne hanno diritto per età o patologia. A questo vaccino potrà essere abbinata la terza dose di quello contro il Covid (Pfizer, secondo le indicazioni nazionali), da erogare agli over 60 e a eventuali pazienti che presentino particolari condizioni di rischio; si lavorerà poi per intercettare tutti quei soggetti che non hanno ancora aderito alla vaccinazione contro il Covid, magari per incertezza o perplessità. Si cercherà anche di sostenere e proporre la vaccinazione antipneumococcica, per creare la maggior barriera possibile a salvaguardia della salute delle persone nel periodo invernale. "Abbiamo fatto un lavoro proficuo in un clima di leale collaborazione - ha detto l'assessora regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin - e abbiamo concordato una strategia comune che punta con decisione alla più ampia salvaguardia delle persone che vorranno aderire alla vaccinazione. Verranno date precise indicazioni operative alle Ulss con l'obiettivo di mettere gli Mmg nelle migliori condizioni per erogare i servizi agli assistiti". Long Covid per un guarito su due nel mondo: cos'è, sintomi e cure