Vaccinazioni Covid
Vaccinazioni Covid

Venezia, 30 agosto 2021 - Sono 319 i nuovi casi di positività al Covid riscontrati in Veneto nelle ultime 24 ore (513 il dato di ieri 29 agosto), mentre non c'è stato alcun nuovo decesso. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 454.220, mentre quello delle vittime resta fermo a 11.683. Le persone attualmente positive e in isolamento sono 13.086 (+145). Salgono i ricoverati negli ospedali della regione (+13): sono 182 (+9) i posti letto occupati dai malati nelle aree mediche, e 52 (+4) quelli nelle terapie intensive. "Considerando i 10.725 tamponi eseguiti si tratta di un'incidenza alla positività pari al 2,27%. Le persone ricoverate in Veneto a causa del Coronavirus sono 13 in più rispetto alla giornata di ieri; è un dato sul quale riflettere", ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel corso della conferenza stampa convocata alla sede della Protezione Civile di Marghera (Venezia). La provincia con il maggior numero di nuovi positivi è Treviso (115), seguita da Padova (70), Venezia (68), Vicenza (32), Verona (14), Rovigo (14), Belluno (1).

Covid Veneto: due nuovi focolai in due case di riposo - Covid, l'indice Rt oggi in Emilia Romagna, Marche e Veneto: i dati - Covid Veneto, 29 agosto: 513 nuovi positivi e due morti. Vicenza la provincia più colpita

Scuola: il Veneto ordinerà 1 mln di tamponi salivari

In Veneto, "un ragazzo su due in età scolastica è vaccinato", ma ha detto Zaia. "c'è il grande tema degli insegnanti che dovrà essere affrontato a livello nazionale”. “Per noi l'apertura delle scuole è la madre tutte battaglie. Il d-day è il 13 settembre, la sfida è far andare i ragazzi a scuola, senza quartiere”. “Abbiamo irrobustito il progetto delle 'scuole sentinella’, e il generale Figliuolo mi ha riferito che che questo progetto si mutua a livello nazionale. Come regione abbiamo ordinato 1 milione di tamponi salivari, e le microbiologie soino in rete; abbiamo speranze che la fornitura a tutte regioni arrivi poi direttamente dalla struttura commissariale. Le vaccinazioni dei giovani stanno andando bene, mediamente abbiamo 4.000 prenotazioni al giorno, poi c'è il grande tema degli insegnanti, che dovremo affrontare a livello nazionale”, ha concluso Zaia. 

Covid, poliziotto 58enne muore in terapia intensiva. Il sindacato: "Ci mandano al macello"