Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Covid oggi Veneto, il bollettino del 2 aprile: 6.821 nuovi casi, 20 decessi

Lo studio a Padova: nove donne venete in gravidanza su dieci hanno scelto di vaccinarsi contro il Covid-19, primato in Italia

Bollettino Covid Veneto 3 aprile 2022
Bollettino Covid Veneto 3 aprile 2022

Venezia, 2 aprile 2022 – Secondo giorno di fine emergenza sanitaria, in Veneto la curva dei contagi è sopra quota seimila. Nelle ultime 24 ore si registrano 6.821 nuovi casi (7.333 ieri,  qui il bollettino dell'1 aprile). In aumento le persone attualmente positive nella regione che salgono a 82.106 casi (82.106 ieri).

Alto il numero delle vittime, sono 20 i morti registrati nell'ultimo bollettino regionale, numero che porta a 14.184 il bilancio complessivo delle vittime dall’inizio della pandemia ad oggi. Ieri il totale era fermo a 14.164

Importante calo dei pazienti ricoverati per Covid nei reparti di area medica, sono infatti scesi a 806 (-34) mentre si registra un lieve aumento con 61 pazienti in terapia intensiva (+2). 

Bollettino Covid Veneto 3 aprile 2022
Bollettino Covid Veneto 3 aprile 2022

La mappa dei contagi 

Contagi ancora sopra quota mille in cinque province del Veneto. È Padova la zona con il più alto numero di casi 1.438,  seguono l’area metropolitana di Venezia, con 1.272 nuovi casi e Vicenza 1.225. Sono 1.135 i nuovi positivi a Treviso 3 1.037 a Verona 1.037. Meglio nelle province di Rovigo (332) e Belluno (230).

Approfondisci:

Quando fare il tampone per quarantena e isolamento

Approfondisci:

Emilia Romagna, le nuove regole Covid dal 1° aprile 2022: cosa cambia

Lo studio: nove donne venete in gravidanza su dieci hanno scelto di vaccinarsi contro il Covid-19

Si conclude oggi 2 aprile a Padova dopo 3 giorni di dibattito il congresso nazionale "La specificità del ginecologo ambulatoriale per la salute della donna" dell'Associazione ginecologi extra ospedalieri (Ageo). Oltre 200 i ginecologi presenti. E' emerso che in Veneto 9 donne in gravidanza su 10 hanno scelto di vaccinarsi contro il  Covid-19 per proteggere se stesse e il nascituro, contro la media italiana di 1 su 5.

"Ad aprile 2020 i corsi di accompagnamento al parto li trasferimmo on-line e sono stati un successo oltre ogni aspettativa: in Ulss 6 Euganea hanno coinvolto oltre 4 mila donne, con la particolarità di essere in diretta, non video registrati, quindi con un contatto personalizzato con ogni singola donna, dedicati a piccoli gruppi composti da venti mamme, pratica poi diffusasi su scala nazionale" ha riferito Gianfranco Jorizzo, ginecologo padovano e coordinatore nazionale del Comitato percorso nascita del Ministero della Salute.  

E ha aggiunto: "Dal 2 gennaio 2021 iniziammo a vaccinare le prime gravide: anche qui Padova è stata apripista con le prime due mamme d'Europa vaccinate e i primi bambini nati a cui a Padova sono stati isolati gli anticorpi immunizzanti anti Covid su sangue neonatale. Da allora quasi 9 donne su 10 in Veneto hanno scelto di vaccinarsi, merito del ginecologo curante, professionista di cui le donne si fidano (la percentuale scende al 50% se manca una figura esperta di riferimento): tanto che il Veneto è la regione d'Italia con la maggior percentuale di gravide vaccinate (quasi il 90%) contro la media italiana del 23%". 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?