Bollettino Covid Veneto, 1 dicembre 2021
Bollettino Covid Veneto, 1 dicembre 2021

Venezia, 1 dicembre 2021 - Sono 16.216 gli studenti in quarantena nelle scuole del Veneto, di cui 3.369 positivi e 15.495 in monitoraggio. Tra il personale scolastico, ci sono invece 263 positivi e 846 in quarantena e 1.095 quelli tenuto sotto controllo per il contagio. È il risultato del bollettino scolastico settimanale delle scuole venete, dove ci sono 69 istituti nel progetto “Scuole sentinella”.

Il totale degli “eventi Covid” - ovvero la presenza in classe di un positivo che ha determinato l'identificazione di un gruppo di contatti scolastici - è pari a 4.832, con 96.017 alunni, operatori e insegnanti coinvolti in monitoraggio con mantenimento della frequenza scolastica con screening ripetuto.

Nuovo boom di contagi Covid in Veneto, dove nelle ultime 24 ore sono emersi altri 2.656 casi di persone positive. Attualmente, sono 32.107 i veneti che si trovano in quarantena per avere contratto il Covid, 1.258 in più rispetto a ieri. Pesante anche il conto delle vittime, con 14 morti (+4 rispetto a ieri) che portano a 11.977 il totale dei decessi dall’inizio della pandemia ad oggi.

Covid Il bollettino del Veneto: è boom di contagi  - Covid oggi: i contagi dell'1 dicembre 2021 in Emilia Romagna. Altri sei morti - Covid Italia: oggi contagi ancora in salita. Dati morti e ricoveri dell'1 dicembre - 

Sale anche l'incidenza dei positivi sui 96.040 tamponi analizzati – di cui 26.044 molecolari e 69.996 antigenici - che è del 2,76%. Cresce la pressione sulle strutture sanitarie, con 568 ricoveri (+15) in area non critica e 108 pazienti gravi (+3) in terapia intensiva. Il totale dei contagiati negli ultimi 21 mesi crescere ancora, quindi, e arriva a 519.814.

Leader dei no-vax veneti guarito dal Covid: "Ho un'altra visione, mi vaccinerò" - Covid Veneto, oggi 1 dicembre: 2.656 nuovi casi e 14 morti. L'incidenza sale al 2,76%

Omicron: tracciati i veneti rientrati dal Sudafrica

Sono stati tutti identificati e rintracciati i 13 viaggiatori veneti rientrati da Johannesburg prima della chiusura dei collegamenti con il Sudafrica. La variante Omicron fa paura, al momento sono ancora tanti i dubbi sulla capacità di penetrazione del virus. "Sulla nuova variante abbiamo ancora pochissime informazioni – conferma l’epidemiologa Stefania Salmaso – non sappiamo se è legata a una maggiore severità della malattia o se la risposta immunitaria indotta dalla vaccinazione sarà in grado di contrastare l'infezione. Sebbene non siano legate alla diffusione di questo nuovo ceppo, le curve epidemiologiche in Italia continuano a crescere, ed è pertanto fondamentale monitorare attentamente la situazione".

Ospedali: cresce la pressione nelle terapie intensive

L’ospedale con più pazienti gravi è quello di Padova, che ha raggiunto la saturazione della terapia intensiva con tutti i 18 posti letto occupati. Il primario ha dovuto, già da giorni, riconvertire il reparto in zona “full Covid” per l’alto numero di pazienti gravissimi che arrivano in ospedale. i malati gravi sono quasi tutti non  vaccinati, mentre in area medica i pazienti ricoverati sono 54.

Il numero dei morti e l’occupazione dei posti letto sono i due elementi che stanno facendo alzare la soglie di preoccupazione in Regione, che ha schierato un esercito di 54mila operatori sanitari per far fronte all’emergenza. “È il nostro plotone contro il Covid”, come lo ha definito ieri il governatore Luca Zaia.

L’assessora regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin, “sta definendo la sospensione di alcune attività" ospedaliere, per via del carico dovuto ai pazienti ricoverati per Covid. "Il problema è la mancanza di personale" su cui grava anche "la forte pressione sui centri tamponi".

La situazione nelle province

Ancora Padova in vetta alle classifiche dei contagi di questa nuova ondata di Covid con 663 casi e quasi 7mila persone in quarantena: 6.944 per l’esattezza. Treviso oggi conta altri 590 positivi che, al netto dei guariti, porta il totale dei contagi attuali a 5.369. La città metropolitana di Venezia oggi registra 467 contagi e 5.878 cittadini in isolamento, mentre a Vicenza ci sono 446 persone risultate positive nelle ultime 24 ore e 5.379 in quarantena.

Nella provincia di Verona gli ultimi contagi sono 298, che portano il conteggio totale a 3.794. Sotto controllo la situazione a Belluno, con 86 nuovi casi e 772 positivi, e Rovigo, che oggi conta 80 positivi in più, per un totale di 936. La provincia con il numero più alto di decessi è Verona: sono 2.689 le persone scomparse a causa del Covid, il virus si è inghiottito una fetta di popolazione pari a un intero quartiere.

Vaccini: la situazione

Sono 501.984 i i cittadini veneti che hanno ricevuto la terza dose di vaccino anti-Covid, pari all'11,5% della popolazione vaccinabile over 12. Le dosi booster fanno crescere la campagna vaccinale regionale: ieri sono state effettuate 33.958 somministrazioni, di cui 29.852 terze dosi, per un utilizzo del 91,8% delle forniture. Sono state 2.436 le prime dosi.

Ad aver effettuato due cicli di vaccinazione sono stati 3.677.172 residenti, pari all'84,1% della popolazione vaccinabile.

La quarta ondata: cosa sta succedendo

Terza dose over 18: in Emilia Romagna da oggi le prenotazioni
Green pass super e base: le nuove regole dello sport
Omicron, l'esperto: "Allarmismo è infondato"