Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 mag 2022

Covid Veneto, bollettino 18 maggio. Continua l'oscillazione: oggi 2.613 casi e 11 morti

Scendono a 45.410 gli attuali positivi, un migliaio in meno rispetto a ieri. Da Padova, Crisanti "boccia" il vaccino ai bambini sotto i 6 anni: "Spreco di soldi"

18 mag 2022

Venezia, 18 maggio 2022 – L’ago della bilancia continua a oscillare: dopo l’impennata di ieri, oggi in Veneto la situazione annuncia un nuovo miglioramento. Scendono gli attuali positivi in tutte le province – che in totale sono 45.410, quasi un migliaio in meno rispetto a ieri – mentre i casi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 2.613 (-1.352). Questi i dati di oggi, secondo i dati dell'ultimo
bollettino Covid-19 di Azienda Zero. Da Padova, Andrea Cristanti è preplesso sulla vaccinazione dei bambini da 0 a 6 anni, in fase di valutazione da parte di Ema. Scoperte in Veneto due nuove sottovarianti del virus Sars-Cov2, tracce identificate nei campioni prelevati nelle province di Venezia e di Padova. Ecco cosa sappiamo delle due varianti

Approfondisci:

Covid Veneto oggi, tutti i contagi del 19 maggio. Trend in calo: -21,3% in una settimana

Veneto, gli ultimi aggiornamenti sul Covid:

Crisanti: “Vaccino ai bambini? Spreco di soldi”

"Penso che sarebbe uno spreco di soldi" immunizzare i bambini sotto i 6 anni contro il Covid, "perché non corrono particolari pericoli. Non ha senso proporre una vaccinazione di massa per questa fascia d'età". È il pensiero espresso da Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell'università di Padova, in merito alla vaccinazione anti-Covid per i bambini da 6 mesi di vita ai 5 anni d'età. In questo momento una richiesta di autorizzazione per questa fascia d'età è stata presentata in Ue da Moderna per il suo vaccino. La valutazione da parte dell'Agenzia europea del farmaco Ema è in corso.

Approfondisci:

Covid, mascherine a scuola fino all'estate? Crisanti: "Servono a tutelare i fragili"

Covid Veneto, i dati del 18 maggio 2022
Covid Veneto, i dati del 18 maggio 2022

Il bollettino di oggi

Si registrano 11 morti (+1), numeri che portano a 14.619 il totale delle vittime da inizio pandemia. Il totale dei casi da inizio pandemia è arrivato a 1.733.236, mentre quelli dei guariti è di 1.673.207 persone. Negli ospedali veneti la situazione accenna un lieve peggioramento, sia in terapia intensiva – dove sono ricoverati 37 pazienti (+5) – che nei reparti di area medica, dove oggi sono ricoverate 741 persone (+29). Negli ospedali di comunità i ricoverati positivi sono 95.

Cosa succede nelle province

Contagi in discesa in tutte le province, dove l’unica zona sopra gli 8mila positivi è quella del Vicentino. In tutti i Comuni dell’area di Vicenza, infatti, oggi si contano 8.277 persone in isolamento, tra cure domiciliari e prese in carico sanitarie negli ospedali, di cui 446 nelle ultime 24 ore (-307 rispetto alla giornata di ieri). A Padova sono emersi 550 nuovi casi (-248), per un totale di 7.465 positivi.

La provincia di Treviso oggi registra 456 tamponi positivi (-158), per un bilancio complessivo di 6.379 persone in isolamento. Continua l’oscillazione dei casi anche nell’area vasta della Città metropolitana di Venezia, che anche nel bollettino regionale di oggi compare tra le zone a basso rischio con 397 nuovi positivi (-229) e un bilancio complessivo di 6.088 persone in isolamento.

A Verona sono 480 i positivi emersi nelle ultime ore (-304), mentre i cittadini in isolamento sono 6.565, tra quelli in cura domiciliare e i pochissimi ricoveri in ospedale. Continuano ad essere residuali i contagi nel Polesine – che oggi registra 112 nuovi casi (-66) e poco più di 2mila contagi, 1.663 la cifra esatta, in tutti i Comuni della zona di Rovigo – e nelle comunità montane del Bellunese, dove le cifre sono poco più di un centinaio di casi: 124 gli ultimi tamponi positivi (-54) e solo 1.164 contagi in tutto.

Vaccini, come sta andando

Nella giornata di ieri sono state effettuate 547 vaccinazioni anti-Covid (-80 rispetto a ieri), di cui solo 24 prime dosi e 52 seconde dosi a completamento del ciclo primario, mentre sono stati somministrati 471 booster

Approfondisci:

Covid, terza dose ai bambini? Viola: "E' sicura e genera memoria immunologica"

Antivirali: per quali pazienti

Sta arrivando in queste ore nelle farmacie del Veneto il farmaco anti-Covid Paxlovid, un antivitale efficace nei pazienti a rischio se assunto entro 3-5 giorni dall’inizio della malattia. Il faramco potrà essere prescritto dal medico di base con una semplice ricetta e poi ritirato nella farmacia più vicina a casa entro 12 ore dall'ordine.

Il Paxlovid è indicato per il trattamento di pazienti adulti che hanno contratto il Covid, non necessitano di ossigenoterapia supplementare, ma che sono ad elevato rischio di sviluppare la malattia in forma grave, come ad esempio i soggetti affetti da patologie oncologiche, malattie cardiovascolari, diabete mellito non compensato, broncopneumopatia cronica e obesità grave.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?