Tamponi rapidi in Farmacia
Tamponi rapidi in Farmacia

Veneto, 12 ottobre 2021 - I nuovi casi positivi di Covid-19 in Veneto sono 342 nelle ultime 24 ore, ossia 186 in più rispetto ai 156 del giorno precedente. In totale sono 9.231 le persone in quarantena nel Veneto nelle ultime 24 ore.  Il totale dei contagiati da inizio pandemia sale dunque a quota 473.014. 
Il Bollettino regionale riporta anche 4 decessi, il doppio rispetto alle 2 vittime del giorno precedente, per un totale di 11.798 da febbraio 2020. 
In crescita anche i ricoveri negli ospedali, che sono a quota 241, 6 in più rispetto ai 235 del giorno precedente. In particolare sono sono 203 ricoverati in area non critica (+5) e 38 in terapia intensiva (+1). 

Obbligo Green pass, tutto esaurito in Veneto per i tamponi: "Autorizzare i test rapidi"

I contagi nelle province del Veneto

É Padova a registrare nelle ultime 24 ore il maggior numero di persone risultate positive ai tamponi per il Covid 19, 74, con un totale di 17.14 casi di attualmente positivi. Seguono Verona con 66 (1.073 persone in quarantena), Treviso con 61 (892), Vicenza con 58 (1.341), Venezia con 54 (1.266), Belluno con 12 (109) e Rovigo con 8 (140); sono 9 i casi in corso di assegnazione o fuori regione.
 

Vaccinazioni anti Covid in Veneto

Sono state 13.619 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate ieri in Veneto. Di queste quasi 3 mila (2.996) erano terze dosi somministrate a soggetti fragili (in totale30.788 le persone con la dose booster), 4.458 le prime dosi, 6.165 quelle a completamento del ciclo vaccinale. É stato utilizzato l'86,7% delle forniture di siero ricevute dalla Regione. 
È al 71,1% la percentuale della popolazione regionale che ha completato il ciclo vaccinale; la percentuale sale al 75% se si prende in considerazione anche chi ha effettuato la prima dose e al 78,8% se si considera, invece, chi è immunizzato comprendendo però anche i veneti che risiedono fuori regione. 

Covid, Crisanti: "Contagi troppo bassi, in Italia i conti non tornano"

Zaia su Green Pass obbligatorio dal 15 ottobre: "Sì al tampone fai da te"

Ora c'è l'allarme relativo ai tamponi richiesti dai lavoratori che non hanno effettuato il vaccino e che da venerdì 15 ottobre avranno l'obbligo di presentare il green pass per entrare al lavoro: "La soluzione è una sola - afferma il presidente della Regione Veneto Luca Zaia - : riconoscere la validità del tampone fai da te, come avviene negli altri paesi europei, e quindi la possibilità da parte delle aziende di fare in autonomia lo screening ai loro dipendenti, avremmo così anche uno screening preciso della realtà dell'epidemia sul territorio"