Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 gen 2022

Covid Veneto, oggi 25 gennaio, nuova impennata di contagi: 24.312 casi nelle ultime 24 ore

Dopo il fine settimana aumentano positivi e ricoveri. Pillole anti Covid molnupiravir e remdesivir, in Veneto trattati complessivamente 6.258 pazienti

25 gen 2022

Venezia, 25 gennaio 2022 – Dopo l'apparente flessione del fine settimanata è di nuovo in crescita i casi di Covid in Veneto dove si sfiora il record registrato in questa ondata. Se nelle 24 ore precedenti erano infatti stati riscontrati poco più di 6.000 nuovi casi, nelle ultime 24 ore il report della Regione ne conta 24.312 i nuovi contagi e 14 decessi (il report ne riporta 48 ma si tratta in realtà dell'esito di alcuni aggiornamenti dei database). Diminuisce di fatto  il numero di soggetti attualmente positivi che scende a 271.653, registrando quindi un calo rispetto a ieri. Aumentano, invece, i ricoverati, che oggi sono 1.830 in area medica (+120), e 194 in terapia intensiva (+7). Alto anche il numero di decessi, ben 48, che però "sono da attribuirsi ad aggiornamenti delle date delle ultime settimane", precisa la Regione.

Bollettino Covid Marche 

Approfondisci:

Covid Veneto 26 gennaio, il bollettino di oggi. Tracciamento in tilt, riconteggio dei casi

Approfondisci:

Long covid, lo studio: "Per mesi stanchezza e difficoltà respiratoria"

Approfondisci:

Covid oggi: il bollettino dell'Emilia Romagna del 25 gennaio 2022. Dati e contagi

Approfondisci:

Covid, regioni a confronto a Roma. Zaia: “Sulla pandemia bisogna cambiare approccio”

Bollettino Covid Veneto, 25 gennaio 2022
Bollettino Covid Veneto, 25 gennaio 2022

La mappa dei contagi

É Vicenza la provincia veneta che registra il maggior numero di nuovi casi, 4.869. Le persone in isolamento sono 46.254. Segue la provincia di Padova con 4.722 contagiati e 49.249 cittadini in quarantena. Quindi Verona con 4.687 casi e 59.756 persone costrette alle misure restrittive a causa del Covid.

Segue Treviso che con 3.593 nuovi contagiati porta il totale delle persone in isolamento a 48.300 unità. La Città metropolitana di Venezia conta 3.466 nuovi positivi, il numero degli attuali contagiati va a 35.508.

Infine 1.231 casi a Rovigo, con 11.639 persone in isolamento, e 997 a Belluno, con 9.179 attuali positivi nella provincia.

La settimana era cominciata ieri, lunedì 24 gennaio con il consueto calo dei nuovi casi di persone risultate infettate dal Covid 19: poco più di 6mila i positivi registrati, un dato dovuto principalmente al rallentamento dei tamponi eseguiti sabato e domenica. E sempre ieri 24 gennaio ha preso il via la piattaforma regionale dove è possibile, per i contagiati, prenotare il test gratuito da effettuare non solo nei centri pubblici ma anche nelle farmacie e negli ambulatori di medici di base e pediatri di libera scelta.

Vaccino: ciclo completo per l’80% della popolazione

Circa 3,8 milioni di persone in Veneto hanno completato il ciclo vaccinale anticovid (il 79% della popolazione totale e l'86,8% della popolazione over12). E' quanto comunicato nel rapporto quotidiano della Regione nel quale si segnala che ha ricevuto almeno una dose di vaccino l'88,5% della popolazione over12 (81,6% della popolazione totale). Il 53,1% della popolazione ha ricevuto anche la dose booster.

Nel range di età 5-11 anni il 12,3% ha completato il ciclo vaccinale, il 29,8% ha effettuato almeno la prima dose.

Sono state 34.832 le dosi di vaccino contro il Covid somministrate ieri 24 gennaio in Veneto. Un dato che porta il totale delle inoculazioni a quota 10.175.980. Si è trattato di 1.439 prime dosi (3.257.408), 4.044 cicli completi (4.297.572) e di 29.349 booster (2.621.000). È stato somministrato il 101,0% delle dosi fornite.

Approfondisci:

Novavax, ultime notizie sul vaccino che piace agli indecisi. Cosa sappiamo

Dati Agenas sugli ospedali

A livello giornaliero la percentuale di posti occupati da pazienti Covid nei reparti ospedalieri resta al 30% in Italia ma cresce in 12 regioni: Abruzzo(32%), Emilia Romagna(29%), Friuli(36%), Lazio (32%), Lombardia(33%), Marche(29%), Molise(11%), PA Bolzano(22%), PA Trento(28%), Puglia(25%), Toscana(27%) e Val d'Aosta(57%). Cala solo in Liguria (40%) e Veneto (24%). Terapie intensive al 17%. Questi i dati Agenas al 24 gennaio, un quadro in continua trasformazione come mostrano i dati odierni del bollettino regionale con l'aumento dei ricoveri: 120 nelle aree medice e 7 nelle terapie intesive.

Pillole anti Covid molnupiravir e remdesivir, in Veneto

Sono complessivamente 6.258 i pazienti veneti trattati con le pillole anti Covid a base di antivirali da assumere a casa propria. Precisamente 186 i pazienti trattati con Molnupiravir, la cosiddetta 'pillola anti-Covid' di Merck-MSD mentre  sono 6.072 i pazienti trattati con Remdesivir (Veklury) di Gilead, un antivirale somministrato per via endovenosa.

Questi nuovi antivirali - spiega Silvio Garattini, presidente dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri - hanno un meccanismo d'azione diverso dai monoclonali ma, come questi ultimi, si rivelano efficaci se assunti nei primi giorni di insorgenza dell'infezione, quindi solo se presi in modo molto precoce. Sono un contributo in più, ma abbiamo bisogno che la ricerca vada avanti e trovi molecole specifiche che agiscano quando la malattia è presente e si aggrava”

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?