Vaccinazioni anti Covid
Vaccinazioni anti Covid

Venezia, 4 agosto 2021 – Aumentano i ricoveri, ma il Veneto resta in zona bianca. Lo ha annunciato oggi il governatore Luca Zaia in vista della nuova classificazione sul rischio Covid, che arriverà da Roma nel fine settimana. Intanto, nelle ultime 24 ore sono stati riscontrati 779 nuovi contagi, un numero che conferma un trend del virus in salita. Ieri, il bilancio quotidiano delle persone positive era a quota 663, ben 116 casi in meno rispetto a oggi. Anche il numero delle vittime viene aggiornato, con un decesso in più.

Covid Veneto: i dati dei contagi e dei vaccinati del 5 agosto 2021 Aggiornamento sulla zona bianca: i dati di Emilia Romagna, Marche e Veneto. Rt Italia e regioni

Sfiora quota 13mila il totale dei positivi in isolamento (12.980), più del doppio rispetto ai 6mila del dato più basso registrato prima di questa nuova ondata. Nove i nuovi ricoveri rispetto a ieri. Salgono infatti a 169 i ricoveri nelle aree non critiche degli ospedali, mentre resta stabile a 19 il numero dei pazienti in terapia intensiva. Ed è questo ultimo dato che dovrebbe aiutare il Veneto a rimanere in zona bianca. “Tranquillizziamo i veneti, noi restiamo in zona bianca, alla luce dei nuovi parametri”, ha aggiunto Zaia. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 4438.968, quello dei morti a 11.644. I soggetti attualmente in isolamento sono 12.980, 233 in più rispetto a ieri.
Dati Italia ed Emilia Romagna del 4 agosto 2021

Zaia: “Non saremo scienziati, ma abbiamo fatto il bene della comunità”

Il governatore risponde alle polemiche innescate dalle richieste inviate a Roma dalle Regioni su una modifica dei parametri di valutazione delle soglie di criticità. “Non era un atto delinquenziale chiedere una modifica dei parametri. Con quelli precedenti, noi oggi saremmo tranquillamente in zona arancione, avremmo già i negozi chiusi e tutto il resto. Perché saremmo passati già prima in zona gialla, e se ci fosse ancora il parametro Rt, con 700-800 contagiati al giorno, saremmo
schizzati in zona arancione, con le chiusure, ma allo stesso tempo con ospedali pressoché vuoti”.

Attacchi hacker, dal Veneto un monito: “Non paghiamo riscatti”

Anche il Veneto è preoccupato per la possibilità di attacchi hacker ai sistemi informatici relativi alla gestione sanitaria e della campagna vaccinale. Lo spiega il presidente della Regione Veneto Luca Zaia: "Che il Governo faccia un'agenzia per il cybercrime va bene, ma se l'attacco è in corso adesso, speriamo che le nostre protezioni funzionino: se succede qualcosa, cercheremo di risolvere il problema, ma non paghiamo riscatti".

Lazio, attacco hacker, si indaga per terrorismo. D'Amato: "Come sotto un bombardamento"

Attacco hacker, il Clusit avverte: "Cybercrime puro, finalizzato a riscatto in bitcoin"