Anziana trovata morta in casa a Conegliano (Treviso): ipotesi omicidio

I risultati dell'autopsia: Margherita Ceschin stordita e poi soffocata. Probabile vittima di un furto degenerato

Polizia scientifica sul luogo di un omicidio

Polizia scientifica sul luogo di un omicidio

Conegliano (Treviso), 27 giugno 2023 – Anziana uccisa con violenza mentre si trovava in casa. Dopo il ritrovamento del cadavere si era pensato a un malore, ma l'autopsia ha fatto accantonare questa ipotesi.  Non sarebbe morta per cause naturali, ma colpita alla testa e poi soffocata Margherita Ceschin, di 72 anni, trovata morta nel suo appartamento domenica scorsa, a Conegliano (Treviso). A stabilirlo è stata l'autopsia disposta dalla Procura della Repubblica dopo il ritrovamento del cadavere.

Secondo il medico legale giunto sul posto, in un primo momento il decesso era da attribuire a un infarto. La magistratura ha invece disposto l'esame autoptico poiché alcuni dei locali dell'appartamento in cui l'anziana viveva sono stati trovati completamente a soqquadro.

Il ritrovamento 

L’anziana aveva un appuntamento quella sera: una cena con alcune amiche, ma all’incontro non si è mai presentata. Le altre donne hanno cosi lanciato l'allarme. Infine un vicino di casa, preoccupato dopo aver bussato alla porta senza aver ricevuto risposte ha scavalcato dal proprio balcone e raggiunto l'abitazione della 72enne. La donna era sul divano, priva di vita. La camera da letto era a soqquadro e una porta finestra era aperta.

Furto degenerato

Tra le ipotesi più accreditate vi è così ora quella di un furto degenerato in omicidio. Secondo la ricostruzione dell'anatomopatologo, l’anziana è stata dapprima stordita da un colpo alla testa e quindi soffocata, con le mani o con un cuscino. L'omicidio risale probabilmente a venerdì sera.