CronacaCovid e influenza in Veneto, bollettino 20 gennaio: contagi sotto quota 700

Covid e influenza in Veneto, bollettino 20 gennaio: contagi sotto quota 700

In ribasso i positivi e i ricoveri in area medica e intensiva, anche se nella regione sono stati individuati altri due casi di Kraken. Influenza stagionale: incidenza in calo

Ospedale, reparto Covid (immagini di repertorio)
Ospedale, reparto Covid (immagini di repertorio)

Venezia, 20 gennaio 2023 - Prosegue la discesa dei numeri della pandemia in Veneto, anche se nella regione è stata registrata la presenza di due sequenze appartenenti al sublineage XBB.1.5, ribattezzato 'Kraken' dai social, una nella provincia di Vicenza e una nella provincia di Verona. Si tratta della terza e quarta identificazione della sottovariante di SarS-Cov-2 in Veneto, dopo quelle rilevate in provincia di Venezia dall'Uosd Genetica e Citogenetica dell'ospedale dell'Angelo di Mestre.

Il bollettino oggi 20 gennaio

In calo i contagi, con 694 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore (-72), che portano il totale a 2.670.563. Si segnalano 8 decessi, con un totale a 16.507. In notevole ribasso gli attuali positivi, che sono 17.827 (-53). Quanto ai dati clinici, tutti in flessione, vi sono 1.149 ricoveri in area medica (-43) e 59 (-7) in terapia intensiva.
Influenza stagionale: incidenza in calo
Nell'ultima settimana in Veneto sono 37.623 (contro i 42.769 della scorsa) i casi stimati di influenza stagionale per un totale complessivo da inizio stagione di 600.948. Il dato è riportato nel report del sistema di sorveglianza epidemiologica del contagio nell'ambito della rete Influnet. L'incidenza generale è pari a 7,75 casi per mille abitanti, contro gli 8,81 casi per mille abitanti della scorsa settimana.
La fascia di età più colpita è quella dei bambini da 0 a 4 anni con 15,9 casi per mille, seguita da quella tra i 5 e i 14 anni con 5,94 casi per mille. I cittadini tra i 15 e i 64 anni fanno registrare 8,63 casi per mille; inferiore in quelli con più di 65 anni con 4,34 per mille. Tutte le fasce d'età sono in calo rispetto alla scorsa settimana. La sintomatologia si manifesta con febbre, brivido, tosse, mal di gola, cefalea, dolori muscolari, astenia, naso chiuso e/o naso che cola. Il virus influenzale può indebolire temporaneamente il sistema immunitario, anche in soggetti giovani e sani, e può favorire la comparsa, insieme all'influenza, anche di infezioni batteriche contemporanee quali bronchiti, otiti, polmoniti e sinusiti.