Valdastrico, trovato in un dirupo il corpo del cacciatore disperso da domenica: rintracciato con il sistema Dedalo

L’uomo era uscito per una battuta di caccia solitaria in una zona impervia della Val d’Assa

Il corpo del cacciatore trovato in una zona impervia (foto d'archivio)

Il corpo del cacciatore trovato in una zona impervia (foto d'archivio)

Valdastico (Vicenza), 13 novembre 2023 – È stato trovato senza vita, in una zona impervia della Val d’Assa il cacciatore di 64enne di Valdastico, in provincia di Vicenza, disperso da ieri pomeriggio. Questa mattina il corpo dell’uomo è stato individuato in un punto estremamente impervio dal sistema di ricerca Dedalo dei vigili del fuoco che trova i telefoni cellulari. L’uomo era uscito domenica mattina per una battuta di caccia in solitaria e, dopo aver sentito alle 11.30 la moglie, non ha dato più notizie. Si è attivato il Soccorso alpino di Arsiero con un'unità cinofila, assieme a Vigili del fuoco, Protezione civile di Valdastico con unità cinofila, carabinieri. 

Il ritrovamento del corpo

Poco dopo i primi segnali, c’è stata la conferma visiva da parte delle squadre di ricerca della persona in un dirupo. Una squadra mista dei vigili del fuoco e del soccorso alpino ha proceduto al recupero del corpo dell'uomo, che è stato messo a disposizione dell'autorità giudiziaria. Le ricerche erano scattate nella serata di domenica con l'attivazione del piano provinciale di persone scomparse della prefettura, dopo il mancato rientro a casa a Valdastico dell'uomo, che si era sentito telefonicamente con la moglie poco prima di mezzogiorno.